cane 1024x557 - Tortorella, conclusa la prima settimana del Camp Tennis/Multisport con Paolo Cane'

Tortorella, conclusa la prima settimana del Camp Tennis/Multisport con Paolo Cane’

Si è conclusa a Tortorella la prima settimana del Camp di Tennis/Multisport riservata ai bambini, ragazzi e adulti che hanno potuto così migliorare il loro livello di gioco, approfondendo le loro conoscenze con un campione dello sport e della vita, Paolo Canè. Così l’ha definito, infatti, il sindaco di Tortorella Nicola Tancredi all’evento di chiusura del camp.

“E’ un evento riuscito davvero bene, grazie anche ad un gruppo di giovani volenterosi che amano il proprio paese e che ci hanno sostenuto in questa esperienza. E’ una settimana che ripeteremo con la presenza del nostro campione Canè. – ha detto il primo cittadino – Lo conoscevamo come campione di tennis, ma abbiamo avuto modo di apprezzarlo come persona, come campione di vita. Ho visto come ha istruito, guidato e coinvolto i ragazzi e in una settimana ho visto grandi miglioramenti anche nei più piccoli”.

A dirigere il Camp è stato chiamato uno dei più puri talenti del tennis italiano, che da anni insegna ai ragazzi lo sport che l’ha reso un campione. Nel corso della sua carriera, Cané ha ottenuto successi e vittorie, ha sconfitto i numeri uno del tennis mondiale ed ha fatto emozionare l’Italia.

Ad affiancarlo è stato Stefano Fragale che ha organizzato con il Comune di Tortorella l’evento sportivo, che si è svolto dal 21 al 26 giugno. “Ringrazio tutti, dall’amministrazione ai genitori dei bambini che li hanno accompagnati tutti i giorni anche da Vallo della Lucania. E’ stata una settimana intensa, che ripeteremo”.

Per Paolo Cané è stata “inaspettata”. “Da quando ho smesso di giocare organizzo tanti stages, ma qui mi avete fatto sentire a casa. E’ scattato qualcosa nei confronti di questa realtà”, ha detto l’ex Coppa Devis Italiana ed ex N 26 del mondo. “A Tortorella organizzeremo ancora qualcosa, sono rimasto di sasso per l’ospitalità”, dice Cané sul borgo che potrebbe diventare la capitale del tennis nel Cilento.

“Ci basiamo sempre sulle grandi città, senza conoscere posti come questi in cui c’è tanta voglia di fare. Tortorella si presta benissimo a diventarla perché è un paese bellissimo a pochi passi dal mare”.  Corsi e lezioni da mattina a sera, che hanno visto la partecipazione anche di adulti provenienti da Siena. Diciotto invece i bambini che hanno approfondito le tecniche del tennis, tra cui due di Tortorella e il resto da Sapri, Policastro, Rofrano, Torraca e Vallo della Lucania.

L’obiettivo dell’amministrazione Tancredi è chiaro: creare un appuntamento ogni anno, per una o due settimane, con l’intento di ospitare bambini e adulti da tutta Italia che vogliono imparare da un campione del tennis accompagnato da istruttori competenti. Un modo anche per far conoscere il borgo, soggiornare nelle strutture e usufruirei di tutti i servizi che il borgo offre, dalla piscina all’aperto allo smart working, dalla ristorazione alle attività per bambini, dalle bellezze storiche e culturali a quelle naturalistiche.

All’evento finale, che si è svolto ai campi di tennis in località San Vito, era presente anche il maresciallo dei carabinieri della stazione di Casaletto Spartano Del Gaudio e il parroco di Tortorella, don Francesco Alpino: “Una settimana importante per tutto quello che i bambini hanno imparato, ma è stata significativa anche perché dopo un lungo periodo di pandemia i bambini si sono riappropriati del gioco all’aria aperta allontanandosi dagli smartphone”.

Intanto nel borgo è partito anche il Camp estivo comunale, che si terrà fino al 19 agosto, dedicato ai bambini e ragazzi dai 5 ai 15 anni, realizzato il collaborazione con il Piano di Zona S9.  Inoltre i corsi di Tennis proseguiranno per tutta l’estate. Per ogni info consultare il sito www.borgoditortorella.com

Condividi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: cilentano.it