PALAMOLLA 1024x418 - Torraca, Rievocazione Storica Ferdinando II di Borbone - 4 Agosto 2019 - (video castello palamolla)

Torraca, Rievocazione Storica Ferdinando II di Borbone – 4 Agosto 2019 – (video castello palamolla)

Rievocazione Storica Ferdinando II di Borbone 2019, Torraca (SA), 04 agosto 2019,
sfilata in costume per le vie del paese, quadri viventi. Si vuole rievocare la storica visita di Ferdinando II di Borbone a Torraca avvenuta il 15 ottobre 1852 al Castello Palomolla.
IL CASTELLO PALAMOLLA, IL NOSTRO VIDEO GIRATO IN OCCASIONE DELLA MOSTRA DELLE TORTURE

ARTICOLO TRATTO DA https://www.anteprima24.it/salerno/torraca-capitale-regno/
Ad attendere l’arrivo in carrozza di Ferdinando Carlo Maria II di Borbone e della Regina Maria Teresa d’Austria c’era tutta Torraca e non solo, attraendo storici, turisti e delegazioni dei Comuni del Golfo di Policastro.

Già da qualche settimana Torraca si prepara ad essere protagonista nel rievocare la visita del Re e della Regina del Regno delle due Sicilie al castello Baronale Palamolla avvenuta il 15 Ottobre 1852. Quest’anno come ha dichiarato il Sindaco Francesco Bianco, che ha impersonato il Re delle due Sicilie Ferdinando II, lo scopo della manifestazione, oltre a rievocare questo avvenimento storico culturale, è stato quello di unire tutti i Torrachesi che sono stati schierati su due fronti in occasione delle politiche comunali. A tal fine la Regina Maria Teresa D’Austria è stata impersonata da Roberta Cosentino, capogruppo di opposizione al comune di Torraca.

Come ha dichiarato la stessa Cosentino ai cittadini la sua adesione alla partecipazione in veste di Regina è stata data esclusivamente per l’unità dei Torrachesi e per amore verso la cittadina. La sua disponibilità può così contribuire alla crescita della cittadina del basso Cilento dando un esempio ai Comuni di tutto il Golfo di Policastro e non solo per dimostrare che l’Unità è sinonimo di dialogo, confronto, crescita ed intelligenza.

Ferdinando II fu re del Regno delle Due Sicilie dal 1810 al 1859. Succedette al padre Francesco I in giovanissima età, e fu autore di un radicale processo di risanamento delle finanze del Regno. Sotto il suo dominio, il Regno delle Due Sicilie conobbe una serie di riforme burocratiche e innovazioni in campo tecnologico, come la costruzione della Ferrovia Napoli-Portici, la prima in Italia, e di impianti industriali avanzati, quali le Officine di Pietrarsa. Diede inoltre un grande impulso alla creazione di una Marina Militare e mercantile, attraverso le quali aumentò il livello degli scambi con l’estero.

Soddisfatto il sindaco Francesco Bianco che per un giorno oltre a Sindaco è stato Re delle due Sicilie in questa seconda edizione della rievocazione della Visita di Ferdinando II di Borbone alla cittadina di Torraca. La manifestazione è stata organizzata dalla Proloco di Torraca in collaborazione con il Comune che ha visto dal pomeriggio sfilare, insieme agli sbandieratori di Cava de’ Tirreni, molti Torrachesi in costume per le vie del borgo medievale del paese, quadri viventi dei mestieri del tempo, degustazione di prodotti tipici dell’epoca e musica celtica.

“E’ stato un manifestazione non solo storica ma costruttiva e di crescita, per la quale ringrazio il Presidente della Proloco Mara Mandola e Gerardo d’Amico, i ragazzi delle realtà di Torraca, il vicesindaco Daniele Zicarelli, l’Assessore Felice Bruno e tutta l’Amministrazione Comunale, l’On. Avv. Tino Iannunzi, il Presidente dell’Osservatorio del Paesaggio di Arco Latino avv. Angelo Palladino, l’avv. Franco Alfieri capo della segreteria del Presidente De Luca della regione Campania e il Capogruppo di opposizione Roberta Cosentino. Di certo – conclude il Sindaco – dopo questo grande successo di pubblico, grazie anche alla Mostra Collaterale degli Strumenti di Tortura Medievali e sui Cavalieri Templari allestita presso il Castello Palamolla dal 23 giugno fino al 30 ottobre, non mancherà il sostegno del Comune alla terza edizione, che punta a potenziare il turismo in un comprensorio in difficoltà dal punto di vista economico”.

Condividi
error: cilentano.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: