Sessa Cilento, col drone sui resti di S. Maria degli Eremiti – video

Citata a partire dal 1329, la Chiesa di S. Maria degli Eremiti, viene per la prima volta descritta nella visita pastorale dell’abate Michele di Tarsia del 20 ottobre 1505. L’appellativo “degli Eremiti” può essere dovuto alla preesistenza sul luogo di un eremo nel quale si ritiravano, secondo il costume del tempo, singoli monaci o semplici fedeli per chiudersi in vita contemplativa.

Condividi
il blog del cilento

Sessa Cilento, col drone sui resti di S. Maria degli Eremiti – video

error: cilentano.it