Roccadaspide, dopo lo stop forzato torna il “festival”

Roccadaspide. Per il ritorno del Festival dell’Aspide, uno degli eventi più attesi dell’estate, la macchina organizzativa è partita già da diversi mesi e c’è stata grande sinergia tra l’ente comunale retto dal Sindaco Gabriele Iuliano e l’Associazione Festival dell’Aspide presieduta da Sofia Bellizio.

Il messaggio sociale:

Dai grandi palchi del Festival dell’Aspide, che è musica e cultura, inclusione e socialità, rispetto e divertimento, anche quest’anno sarà lanciato un importante messaggio sociale e la parola chiave della tematica scelta per l’edizione 2022 sarà Terra. Un grido chiaro affinché presto lo sfruttamento lasci posto all’amore, all’uguaglianza e alla cura degli altri; affinché il consumismo sfrenato lasci posto al rispetto del pianeta che ci ospita, affinché le guerre devastanti che portano morti e distruzioni ambientali cessino per lasciar posto alla volontà degli uomini di costruire pace, solidarietà e rispetto per gli altri e per la Terra.

Gli artisti e i concerti:

Soddisfazione da parte del Direttore Artistico, Michele Lettieri, per il ricco programma stilato: oltre all’enogastronomia e agli artisti di strada in sole due serate ci saranno più di dieci concerti ad accesso gratuito e senza bisogno di alcuna prenotazione. Come per le altre edizioni, saranno due i palchi principali del Festival dell’Aspide e saranno posizionati in Piazza XX Settembre e in Via Gaetano Giuliani.

C’è già grande attesa per il concerto degli Eugenio in Via di Gioia che si terrà il 12 agosto sul palco di Via Gaetano Giuliani.

La band torinese, nata per strada nel 2013, dopo centinaia di concerti, è approdata sul palco dell’Ariston nel 2020 dove ha vinto il premio della critica “Mia Martini”, a Roccadaspide faranno ballare e cantare proprio tutti con la loro musica, apprezzata ovunque.

A scaldare il pubblico, prima del concerto, l’esibizione di diversi artisti che si alterneranno sui due palchi principali e lungo tutto il percorso dell’evento tra questi: Super Dog Party, L’Utimo dei Miei Cari, Wuelu Music e Settebocche e, alla fine, si continuerà a ballare con il DJ set.

Il 13 agosto a chiudere l’edizione 2022 del Festival dell’Aspide sarà il concerto, altrettanto atteso, di Fulminacci. L’artista romano arriva come un fulmine a ciel sereno all’inizio del 2019 sotto la label Maciste Dischi. Dopo diverse produzioni discografiche cavalca il palco del Festival di Sanremo nel 2021 nella sezione “BIG” con il brano “Santa Marinella”. Anche il concerto di Fulminacci si terrà sul grande palco di Via Gaetano Giuliani e per la serata conclusiva dell’evento lungo il percorso e su i due palchi principali si alterneranno artisti come Cannella, Diplomatico e il Collettivo Ninco Nanco, Vittorio Poli, Trio Ristoccia, Sibbenga Sunamo e si concluderà ballando con la musica del DJ set.

Le parole del Sindaco, Gabriele Iuliano:

A presentare alla stampa l’edizione 2022 del Festival dell’Aspide, il sindaco di Roccadaspide Gabriele Iuliano: “Il Festival dell’Aspide è l’evento centrale della nostra programmazione estiva, un Festival che negli anni è cresciuto sempre più, affermandosi nel panorama musicale nazionale come un punto di riferimento assoluto. È un concentrato di divertimento, di aggregazione, di integrazione, di musica, di enogastronomia di qualità, di allegria, di cultura, con artisti straordinari che negli anni si sono esibiti in circa 40 concerti interamente gratuiti per edizione. Un momento di festa autentica, con la presenza di migliaia di visitatori provenienti da ogni parte, che in un contesto di assoluta sicurezza possono scoprire e riscoprire le bellezze di questi meravigliosi borghi e trascorrere fantastiche serate all’insegna dell’amicizia e del divertimento, dello stare bene insieme, caratteristiche principali della nostra Comunità, una Città sempre più accogliente e aperta” ha affermato entusiasta Iuliano.

Il percorso enogastronomico:

Lungo tutto il percorso del Festival dell’Aspide saranno installate diverse  taverne dove si potranno degustare tante pietanze e non mancheranno i piatti preparati con i prodotti più noti della Dieta Mediterranea.

I laboratori artistici:

Sono tanti i volontari attivi per rendere l’evento davvero perfetto. I laboratori artistici in cui, ogni anno, giovani volontari realizzano delle suggestive scenografie sono aperti da diverse settimane e le opere, che andranno a colorare le strade di Roccadaspide, stanno prendendo forma. Insomma, è tutto pronto per far sì che quello del Festival dell’Aspide sia davvero un grande ritorno.

L’area campeggio:

I visitatori saranno accolti al meglio e chi vorrà rimanere a Roccadaspide durante i giorni del Festival dell’Aspide potrà usufruire anche di un’apposita Area Campeggio ad accesso gratuito e provvista di bagni, docce e navette per raggiungere, in soli tre minuti, i grandi palchi dell’evento. L’area si trova nella splendida cornice di Parco dei Castagni.

“L’accoglienza – come ha fatto sapere l’Assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo, Giuseppe Iuliano –sarà una priorità assoluta dell’amministrazione, degli organizzatori e di tutti i cittadini”.

Il Festival dell’Aspide 2022 segnerà la ripartenza e sarà una ripartenza da non perdere.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CILENTANO.IT

Roccadaspide, dopo lo stop forzato torna il “festival”

error: cilentano.it