piano vetrale copertina foto - Piano Vetrale, entra nel vivo il progetto “Tra Cunti e Murales in Braille“

Piano Vetrale, entra nel vivo il progetto “Tra Cunti e Murales in Braille“

Entra nel vivo il progetto “Tra Cunti e Murales in Braille“; mercoledì 8 dicembre ci sarà infatti la cerimonia inaugurale dell’iniziativa. A partire dalle ore 15.30 presso la Sala Comunale in Via delle Regioni si terrà la presentazione secondo il seguente ordine: Percorso Fantasy “Alice nel paese delle meraviglie”, a cura del Maestro Lavinio Sceral; Concorso Scolastico “Una Fiaba tra i Murales”, a cura del prof. Giuseppe Sica. Alle ore 17.00 in Piazza S.Sofia invece si terrà una performance musicale di Mariano Pio Sica, allievo presso il Liceo Musicale “Parmenide” di Vallo della Lucania”. A seguire: “Accendiamo la Fiaba”, a cura di “Spark” Designer Ciro Ruggiero.

All’evento di presentazione interverranno il sindaco del Comune di Orria, prof. Agostino Astore, il Presidente PNCVDA dott. Tommaso Pellegrino, il Presidente dell’Unione Ciechi e Ipovedenti di Salerno, dott. Raffaele Rosá, il Presidente Comitato Unicef Regionale, dott.ssa Emilia Narciso, il Presidente del Gal Cilento Regeneratio, Ing. Mauro Inverso, il Dirigente Scolastico IC “GIOI, prof. Bruno Bonfrisco, il Parroco della Parrocchia “Ss.Elia e Sofia”, Don Marco Torraca, e il Presidente dell’Associazione “i100crammtinirussi”, dott Massimo Sica. Modera il Prof. Giuseppe Sica.

Il concorso “Una fiaba tra i Murales”, curato dal prof. Giuseppe Sica, è una della fasi del Progetto “Tra cunti e Murales In Braille” ed è destinato ai ragazzi delle scuole Primarie e Secondarie. Il progetto, promosso dall’Associazione “i100crammatinirussi”, avrà quale sua ambientazione naturale il borgo di Piano Vetrale nel Comune di Orria. Il Concorso intende promuovere la conoscenza e la lettura delle fiabe e la capacità di raccontarle, ispirandosi ai dipinti del borgo di Piano Vetrale, offrire agli alunni, attraverso la guida dei propri insegnanti ed educatori, l’opportunità di conoscere il patrimonio culturale del luogo e, specificamente, attraverso la realizzazione e la rappresentazione di una fiaba, favorire, altresì, i processi di interazione e integrazione sociale e culturale tra bambini italiani e di altre culture per costruire comunità inclusive. Il concorso vuole stimolare, inoltre, processi di apprendimento percettivi, sensoriali e, più in generale, la fantasia.

La finalità è stata appunto quella della realizzazione di un percorso fiabesco, con tema “Alice nel paese delle meraviglie”, e il recupero di uno spazio deputato alla fantasia per i giovani, in particolare l’arco dei Santomauri; sono state anche abbattute le barriere architettoniche, con l’interessamento dell’Unione Ciechi e Ipovedenti, e realizzato a riguardo un percorso sensoriale.

Il progetto, poi, ha interessato molteplici partner, tra cui il Comune di Orria, il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, l’Unione Ciechi e Ipovedenti di Salerno, il Gal Cilento Regeneratio, la Parrocchia di “Ss Elia e Sofia”, la Proloco “Paolo De Matteis”, il Comitato Unicef Regionale, la Protezione Civile gruppo lucano sezione Orria – Piano Vetrale e Casino Lebano, e una serie di sponsor come Convergenze e Dam che hanno contribuito alla realizzazione dell’iniziativa.

Condividi
error: cilentano.it