green economy

green economy

Parte dal Cilento una spinta ad una economia circolare innovativa e che valorizza l’ambiente

di Guido Santangelo
In un momento in cui l’economia mondiale è allo sbando e gli aumenti delle materie prime sono arrivati alle stelle, bisogna pensare ad una forma di economia nuova, ossia all’ economia circolare e produttiva.
Bisogna dire basta all’economia fallimentare dell’assistenzialismo diffuso e tornare ad investire e pensare in maniera positiva, fare crescere il piccolo per pensare in grande. In un contesto così difficile, è indispensabile adottare un progetto essenziale e di facile esecuzione, creare nuovo entusiasmo e voglia di lavorare e produrre.Andare controcorrente ad un gruppo di facinorosi è difficilissimo, ma questa economia di pochi contro tutti è deleteria per il nostro paese, è pertanto indispensabile un progetto semplice efficace e trasparente.Opportunita’ per le aziende, aiuti alle famiglie e alla sopravvivenza dei piccoli Comuni, sono questi gli obiettivi e le finalità facilmente raggiungibili, con il progetto salva Italia da me ideato. Bisogna salvare le tipicità e rafforzare il made in Italy, conquistare nuovi mercati e dare un impulso innovativo allo sviluppo economico salvaguardando l’ambiente.La tutela e la conservazione dell’ambiente, come la prevenzione delle catastrofi passa attraverso la valorizzazione del territorio e il rispetto delle regole, creando al tempo stesso economia.
È essenziale e irrinunciabile che il popolo cominci a rivendicare i propri diritti e guardare al futuro.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CILENTANO.IT

Parte dal Cilento una spinta ad una economia circolare innovativa e che valorizza l’ambiente

error: cilentano.it