pioggia intensa - MALTEMPO: disagi anche in Campania

MALTEMPO: disagi anche in Campania

Situazione grave in Liguria a causa della forte ondata di maltempo che si sta abbattendo in queste ore. Il torrente Petronio è esondato. Si segnalano allagamenti, alberi caduti e tetti scoperchiati. Il sindaco di Sestri Levante ha chiesto ai cittadini di non uscire di casa.Le province di Genova e La Spezia son quelle più interessate dal maltempo con piogge, temporali violenti e forte vento di Libeccio e Scirocco che ha reso il mare agitato con conseguenti mareggiate. Si segnalano numerosi allagamenti.
Una tromba d’aria a Lavagna, in provincia di Genova, ha fatto scoperchiare tetti. Per la zona del Tigullio il grado di allerta meteo è stato elevato a Rosso dalla protezione civile.
A Sanremo due giovani sono rimasti bloccati in auto in un sottopasso allagato. Nell’entroterrra di Sanremo si è aperto un cratere sulla strada dei Due Valloni e diversi alberi si sono schiantati sulle auto parcheggiate a Ventimiglia. Sestri Levante è stata interessata da un violento temporale che ha portato 57.6 mm/1h di pioggia. A causa del maltempo sono state chiuse alcune strade e la galleria per Moneglia. Anche il livello del Vara, nello spezzino, si è alzato oltre il secondo livello di guardia.
Oltre alla Liguria, anche la Toscana e la Campania sono alle prese con il maltempo. Le province di Pisa ed Empoli sono state particolarmente colpite dalle piogge che hanno allagato numerosi scantinati. In Campania la città di Nocera inferiore è praticamente quasi isolata, il sindaco ha ordinato l’evacuazione.
Tra le zone maggiormente colpite, anche a causa della fragilità del territorio, quelle del bacino idrografico del Sarno e del salernitano con allagamenti a Castel San Giorgio (forti disagi in località Santa Croce), San Marzano sul Sarno (per esondazione fiume Sarno all’altezza di via Marconi), Nocera Superiore, Nocera Inferiore.(ilmeteo.it)

“Si tratta di valori precipitazione consistenti nelle ultime 12 ore che, come previsto, possono mandare in crisi piccoli bacini idrografici e aree urbane con molti tombamenti (Castel San Giorgio, Mercato San Severino). Le stesse piogge vengono assorbite meglio dalla zona pedemontana e di pianura del casertano, avendo il Volturno più capacità di immagazzinare rispetto ai piccoli bacini salernitani e al Sarno.

Nel caso di allerta Arancione – spiega il direttore generale della Protezione Civile della Regione Campania, Italo Giulivo – le indicazioni operative del Dipartimento Nazionale del 2016 suggeriscono l’attivazione dei COC, Centri Operativi Comunali, che sono di vitale importanza perché consentono ai Sindaci di coordinare i servizi di soccorso e assistenza alla popolazione.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: cilentano.it