L’Oasi di Persano, il regno della lontra

L’Oasi WWF di Persano si estende per circa 110 ettari lungo il medio corso del fiume Sele ed è conosciuta soprattutto per la presenza della lontra, splendido e raro mammifero terrestre a rischio in Italia.

Da sempre considerato un fiume smeraldino, il Sele possiede un colore tutto suo, il “verde Sele”, una particolare tonalità utilizzata in pittura.

Riconosciuta ai sensi della Convenzione di Ramsar quale Area Umida di Importanza internazionale ed inserita nella Riserva Naturale Regionale Foce Sele-Tanagro, l’area protetta gestita dal WWF tutela 70 ettari di fiume e parte delle sue sponde.

A monte dell’Oasi il Sele riceve le acque del fiume Tanagro mentre a valle, verso il mare, quelle limpidissime del fiume Calore. In questo tratto dal 1934, grazie alla costruzione di una diga a scopo irriguo, il fiume Sele forma uno specchio d’acqua di notevole estensione che assume le sembianze di un lago e sviluppa tutte le caratteristiche ambientali delle aree palustri. (fonte: https://oasiwwfpersano.com/)


L’ingresso e’ in Via Falzia 13 84028 Serre (Sa) (Uscita Campagna, direzione Postiglione, la trovate dopo quattro o cinque chilometri)
Per informazioni e prenotazioni:
https://oasiwwfpersano.com/

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

il vlog del cilento

L’Oasi di Persano, il regno della lontra

error: cilentano.it