calendario 1024x813 - Lo "strano" caso della Salernitana: il trust, il tempo perso, il ritiro. Il riepilogo, il comunicato di avvio cessione squadra

Lo “strano” caso della Salernitana: il trust, il tempo perso, il ritiro. Il riepilogo, il comunicato di avvio cessione squadra

Era il 23 giugno 2021 quando, per primi, demmo la notizia che l’ U.S. Salernitana 1919 era stata ceduta ad Andrea Radrizzani. La notizia fu accolta, tra lo stupore generale, positivamente da tutti. Il compratore e’ persona seria, abile imprenditore e gia’ proprietario dei Leeds United.

Il 24 giugno il Sole 24 ore pubblico’ la notizia di un interessamento di una cordata: formata da Bin Zayed Group, come investitore, e Blue Skye, come finanziatore. Il primo è un gruppo che fa capo a un membro della famiglia reale di Abu Dhabi, cioè Khaled Zayed Saquer Zayed Al Nahyan, notizia forse creata ad hoc per alzare la posta in gioco. Ricordiamo che la proposta del team Radrizzani era di 40/50 milioni piu’ bonus vari e che la societa’ granata stimava il valore della squadra intorno ai 90 / 100 milioni.

Lo stesso giorno fu diramato sul sito ufficiale un comunicato stampa: “L’U.S. Salernitana 1919 disconosce e rileva l’infondatezza di alcuni articoli di cronaca pubblicati sia a mezzo stampa sia attraverso social network relativi a presunte trattative, talvolta irricevibili, inerenti la cessione della Società stessa: tali notizie vengono pubblicate al solo fine di destabilizzare la Società e l’ambiente per fini secondari e promo-pubblicitari.
Si diffida, pertanto, tali testate giornalistiche dal diffondere informazioni infondate e non veritiere, ribadendo che l’U.S. Salernitana 1919 si sta adoperando al fine di risolvere la problematica della multiproprietà con trasparenza e nel rispetto della legge.

Il giorno dopo e’ lo stesso Radrizzani che, in una intervista, alla domanda: Lotito ha rifiutato la vostra offerta? ha risposto di no, attendiamo fiduciosi, ma in tempi brevissimi. La nostra offerta è valida dieci giorni, entro questo termine e non in sei mesi, l’eventuale responsabile del trust dovrà darci una risposta. C’è da rifondare una squadra e il tempo non è tanto.

Sempre il 25/6/21 la societa’ granata invia la documentazione per la costituzione del trust alla FGCI: e’ cambiato l’amministratore unico: non più Luciano Corradi ma Ugo Marchetti, generale in pensione della Guardia di Finanza. In serata si esprime anche il Sindaco di salerno, Vincenzo Napoli: Sindaco Napoli: “Ribadiamo ancora una volta una verità indiscutibile più volte espressa in queste settimana di attenta valutazione della situazione. La Salernitana deve giocare la Serie A conquistata sul campo… il Comune di Salerno è pronto, oltre a continuare a far sentire la sua ferma voce, anche ad iniziative legali ed istituzionali in ogni sede e con tutti gli strumenti disponibili.”

Il 26/6/21 scendono in campo i tifosi e parla il presidente CCSC Riccardo Santoro: “Abbiamo atteso in religioso silenzio in questi 45 giorni trascorsi dalla promozione in A notizie dalla proprietà sul futuro della nostra beneamata Salernitana, confidando in una soluzione del problema multiproprietà soddisfacente per tutti, invece ad oggi, scaduto il fatidico termine del 25 giugno solo assordante silenzio. Ora la misura è colma. (e poi continua…)”

28/6/21 Scende in campo la politica: il deputato salernitano di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli chiede chiarezza sul caso Salernitana. In una nota annuncia che: “Presenterò un’interrogazione parlamentare al presidente del consiglio dei ministri Mario Draghi e al sottosegretario con delega allo Sport Valentina Vezzali per chiedere che venga salvaguardata in tutte le sedi  la promozione della Salernitana in Serie A”

29/6/21 La FGCI boccia il Trust di Lotito e Co.: “non rispetta i requisiti di indipendenza e terzietà che erano stati richiesti”

30/6/21 Parla De Laurentiis nel corso di una conferenza stampa: “«E’ difficile dare un giudizio schierandosi da una parte o dall’altra. Credo ci siano delle interpretazioni sia sul piano sportivo che giuridico, che non sono tutte da una parte o dall’altra. E non so in questa situazione quanto abbia giocato la diatriba personale. O quanto invece ci sia solo quella miopia di cui parlavo. Certo è che se io so che in Serie A non posso avere una seconda squadra, nel momento in cui sto lottando e mi sto organizzando per venire in Serie A, devo avere già le carte in ordine per una eventuale cessione. La stessa cosa che capiterà al Bari di mio figlio: se ricominci da un fallimento, dalla serie D, tu puoi avere due società. Nel momento in cui entri nel professionistico in C, io mi son dovuto tirare fuori. Se si va in A, c’è la diatriba sulla parentela che diventa un limite. Ricorsi alla Corte d’Europa o al Tar, finora non ci sono stati. Sono quelle situazioni dove per il quieto vivere del calcio, per dare un buon esempio, in maniera serena ed educata, si dovrebbe sedere ad un tavolo e risolvere»

30/6/21 I tifosi ci inviano messaggi audio in favore di Radrizzani. Questo e’ uno, che vale per tutti:

AUDIO

la voce dei tifosi

1/7/21 La Salernitana esclusa dal Salernitana esclusa dal sito della Serie A e dall’assemblea di Lega

La Salernitana ha tempo fino alle 20 di sabato 3 luglio per mettersi in regola e sanare le eccezioni sollevate dalla Federcalcio, che ha bocciato la prima proposta di trust. Il vulnus è nella proprietà riconducibile a Claudio Lotito, attuale presidente della Lazio, per l’articolo 16 bis delle Noif sulle partecipazioni societarie. (link)

4/7/21 Parte il comunicato congiunto di tutti i tifosi granata

“Siamo rimasti in silenzio affinché nessuno ci strumentalizzasse.
Sono arrivate le scadenze decisive.
Nessuno si dolga del parlar chiaro: è fatto per gli amici.
Sappiate quanto segue.
Giammai grideremo Forza Gravina: la Figc è compartecipe e correa della multiproprietà, contro la quale ci siamo battuti senza che mai ci abbia dato ascolto.
Giammai grideremo abbasso Gravina: Lotito non merita nessuna sponda, non la troverà.
È giunta l’ora in cui il problema non è più solo il nostro. Gravina e Lotito stanno affogando nella pozzanghera di letame da essi stessi prodotta: verso la quale non tenderemo la mano. Chi dei due la afferrasse, ci sporcherebbe.
Se sarà trust, il problema multiproprietà non sarà inteso risolto, e la linea non cambierà: contestazione e lotta fino alla definitiva, reale cessione, che dovrà palesemente rappresentare una rottura col passato.
Intendiamo a riguardo essere semplici e diretti: se chi intende acquistare confermerà Fabiani e porrà in essere qualsivoglia continuità gestionale col passato sarà considerato nemico di Salerno e come tale sarà trattato. In tal caso, presseremo il Comune affinché neghi l’Arechi.
I politici Salernitani, di qualunque schieramento, sono invitati a restare in silenzio, come fatto finora.
Non prendiamo in considerazione cosa accadrebbe in caso di mancata iscrizione ma fidatevi: non vi piacerebbe saperlo.
Adesso che sapete come la pensiamo, fateci sapere cosa pensate di fare”

7/7/21 Salernitana ammessa in Serie A/ La Figc ha accettato il secondo trust

La Salernitana “salva” la propria promozione e giocherà nella prossima stagione regolarmente in Serie A. Il Consiglio Federale di oggi ha infatti deciso, dopo aver esaminato le relazioni dell’ufficio legale Figc e della Covisoc, di accettare il secondo trust presentato per garantire l’indipendenza dei campani dalla precedente proprietà Lotito-Mezzaroma, di confermare il risultato del campo e dunque la promozione della Salernitana, giunta seconda nell’ultima edizione del campionato di Serie B ma ancora “in sospeso” per la partecipazione al torneo 2021-2022 fino a quando la proprietà fosse stata separata in modo netto da quella della Lazio. Hanno votato a favore dell’ammissione della Salernitana alla prossima Serie A tutti i componenti del Consiglio Federale, tranne il presidente della Lega di B Mauro Balata che si è astenuto – erano assenti gli squalificati Lotito (che non avrebbe comunque potuto votare su questo tema) e Pasini della Feralpisalò. (fonte: sussidiario.net)

7/7/21 www.solosalerno.it pubblica un post dal titolo “Un trust non registrato ed una clessidra a due velocità“.

Nel post si spiega che il “Trust” non e’ stato registrato: Lo dimostra un dato: al 15 luglio, la visura camerale (versione integrale a questo link) evidenzia che il “trust” non è stato registrato. Attribuita al solo generale a riposo Ugo Marchetti la carica triennale di amministratore unico.

11/7/21 Partono le PEC all’indirizzo della FGCI da parte dei tifosi che chiedono chiarimenti, si apre una petizione online su Change.org

14/7/21 Viene reso noto il calendario di Serie A 21/22 la Salernitana esordira’ contro il Bologna

calendario 960x762 - Lo "strano" caso della Salernitana: il trust, il tempo perso, il ritiro. Il riepilogo, il comunicato di avvio cessione squadra

16/7/21 e’ Salernogranata.it a dichiarare di aver avvistato Radrizzani al “Cerere” di Paestum

Il patron del Leeds vuole eccome la società granata ed avrebbe già presentato offerta al Trustee, Susanna Isgrò della Melior Trust. Colei che, in pratica, dovrà valutare e decidere sulla congruità dell’offerta economica avanzata dall’imprenditore.

Che, ieri, sera è stato a cena a Paestum presso l’Hotel Cerere. Le prime indiscrezioni fanno rilevare che l’offerta presentata al trustee per l’acquisto della società granata sia di 35 milioni di euro.

La stessa prevede una scadenza di tempo: dovrà essere valutata entro e non oltre il 22 di Luglio giacchè l’interesse dell’imprenditore è quello di acquisire nel più breve tempo possibile la squadra al fine di rafforzarla secondo propria desiderata per renderla competitiva in vista dell’obiettivo salvezza.

15/7/21 La squadra granata va’ in ritiro a Cascia, naturalmente la rosa e’ incompleta

16/7/21 Stando a quanto riportato dal direttore di Telecolore Franco Esposito durante lo speciale ritiro in onda questo pomeriggio, il noto imprenditore avrebbe formulato una offerta ufficiale ai trustee per una cifra che si aggirerebbe intorno ai 45 milioni di euro. In un certo senso anche il ds Fabiani non ha smentito: “Come ho sempre detto mi auguro possano esserci acquirenti salernitani. Non so se ci sono trattative in corso, nè voglio saperlo. Non ho il piacere di conoscere il signor Radrizzani, qualunque sarà la nuova società spero garantiscano investimenti e risultati sportivi all’altezza delle aspettative della tifoseria. Sono consapevole che una nuova proprietà potrebbe decidere di azzerare tutto e di ripartire da dirigenti diversi. In fondo ho accettato di traghettare la Salernitana in questo periodo di assestamento soltanto per amore”. La scadenza fissata è quella del 22 giugno.

17/7/21 Piovono altre offerte sul tavolo della societa’ granata? Intanto arriva il comunicato ufficiale:

AL VIA LA PROCEDURA DI ACQUISIZIONE DELLE OFFERTE PER LA VENDITA DELLA U.S. SALERNITANA 1919 S.R.L.

I Trustee del “Trust Salernitana 2021” rendono noto di aver avviato la procedura di acquisizione delle offerte di acquisto della totalità del capitale sociale della “U. S. Salernitana 1919 S.r.l.”, con sede in Salerno, Via Salvator Allende snc, codice fiscale 04954470656, ammessa al campionato di calcio 2021/2022 della serie A.

La vendita verrà effettuata in forma privata nello stato di fatto e di diritto in cui si trova la società e come essa è in proprietà del “Trust Salernitana 2021”.

Le manifestazioni di interesse, che potranno essere inviate da parte di soggetti in pieno possesso della capacità di agire ed obbligarsi, dovranno essere inviate esclusivamente via posta elettronica certificata a: “[email protected]”.

Ai soggetti che avranno manifestato l’interesse verranno richieste le dichiarazioni – secondo i testi all’uopo forniti – che attestino il possesso dei requisiti necessari per essere ammessi a formulare una offerta di acquisto irrevocabile.

Non sarà dato riscontro ove siano utilizzate modalità di comunicazione diverse.

La presente comunicazione non vincola ad alcun titolo i Trustee ai quali rimane sempre riservata la facoltà di non procedere alla vendita o di perfezionare la vendita in qualunque tempo. Non saranno riconosciute, per qualsiasi titolo o ragione, pretese risarcitorie. Non è ammessa alcuna forma di mediazione e/o intermediazione e pertanto alcun compenso a tale titolo potrà essere a carico del Trust Salernitana 2021. L’invio della manifestazione di interesse e/o delle offerte conferma la piena accettazione di tali condizioni.

TRUST SALERNITANA 2021

Condividi
error: cilentano.it