Guerra in Europa – 7/7/22

TELEGRAM – UNIAN – Le fosse comuni nel villaggio di Stary Krym vicino a Mariupol sono raddoppiate, riferiscono i giornalisti di Schemes.

La minaccia di attacchi missilistici contro l’Ucraina dalla Bielorussia rimarrà per almeno altri tre mesi L’operatività della zona riservata ai voli di tutti i tipi di aeromobili civili (compresi gli UAV) nel sud della Bielorussia è stata prorogata fino al 7 ottobre 2022. Si dice che la restrizione non si applichi all’aviazione delle forze armate della Repubblica di Bielorussia e al Comitato di frontiera della Repubblica di Bielorussia. Ricordiamo che il divieto di voli sulla parte meridionale della Bielorussia è stato introdotto il 24 febbraio 2022, con l’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina. È dal sud della Bielorussia che vengono lanciati i razzi sul territorio dell’Ucraina. Dall’inizio della guerra, almeno 689 testate sono state lanciate dal territorio della Bielorussia nelle città ucraine.

Boris Johnson si dimette oggi da primo ministro del Regno Unito – BBC Nelle prossime ore rilascerà un comunicato ufficiale. Parliamo dei motivi. Tutto a causa dello scandalo sessuale. A causa sua, 57 membri del governo Johnson si sono già dimessi. Si scopre che il vice capo dei conservatori, Chris Pincher, ha molestato i suoi colleghi in Parlamento e ha sollecitato diversi uomini ubriachi in un bar. Boris presumibilmente sapeva del suo comportamento prima di nominarlo al posto. Ora molti chiedono che Johnson si dimetta. UPD: Oggi Boris si dimetterà anche da leader del Partito conservatore, scrive la BBC. Johnson continuerà a servire come primo ministro fino a quando un nuovo capo del partito al governo non sarà eletto nelle elezioni di ottobre, riporta Sky News. Johnsonyuk, gli ucraini tengono i pugni per te!

I combattenti ucraini hanno messo la nostra bandiera sull’isola di Zmeiny Lo ha annunciato il militare Harut Papoyan. Tutto, ora inizierà! Ululare nelle paludi di Mordor è garantito dopo un “passo di buona volontà”

Gli analisti dell’American Institute for War Research hanno notato un dettaglio interessante: il 6 luglio, per la prima volta in 133 giorni di guerra, il Ministero della Difesa della Federazione Mordoriana non ha riferito sui “risultati” territoriali in Ucraina Gli analisti hanno notato che ciò potrebbe indicare che i russi hanno preso una “pausa operativa”, che, tuttavia, non richiede la cessazione delle ostilità attive. È probabile che le forze russe cercheranno di creare le condizioni per operazioni offensive più ampie e ripristinare la necessaria potenza di combattimento.

Nella regione di Odessa mercoledì 6 luglio si è svolta una battaglia aerea tra l’esercito ucraino e gli invasori russi, ha riferito il comando operativo di Pivden. All’inizio di quel giorno, un aereo russo ha lanciato un missile nella regione, che è stata abbattuta in mare dalle forze di difesa aerea. “E la sera, durante una battaglia aerea, un caccia nemico ha lanciato due missili da crociera aria-aria contro il nostro aereo. Il nostro aereo non è rimasto ferito e il Rashist Su-35 è stato costretto a lasciare la zona di servizio nell’aria e ritirati”, dice il messaggio.

L’American Institute for the Study of War (ISW) afferma che l’esercito ucraino crea le condizioni per un contrattacco a Kherson

Condividi
CILENTANO.IT
error: cilentano.it