Guerra in Europa – 5/4/22

AGI – “Ero a Bucha, vi racconto cosa ho visto” Un inviato dell’agenzia France Presse è stato il primo a entrare nel sobborgo di Kiev teatro del massacro che ha indignato l’Occidente. Intervistato dall’AGI smentisce con decisione chi parla di ‘comparse’ e ‘morti che si muovono’ e riguardo le responsabilità di ciò che è successo… (VAI ALL’ARTICOLO)

Sulla rete è apparso un video della distruzione del segno di sostegno per “l’operazione speciale in Ucraina” a Kostroma L’uomo che ha rotto l’installazione è già stato arrestato. Le autorità degli affari interni affermano che “in quel momento l’uomo era in uno stato di ebbrezza alcolica e ha agito per motivi da teppista”.

TELEGRAM -Carro armato ucraino contro una colonna di veicoli degli orchi

https://t.me/c/1425547823/5927

ADNKRONOS – il presidente ucraino, serve quindi un tribunale “sul modello di Norimberga” per giudicare i responsabili dei crimini commessi nel Paese. “I generali russi che danno gli ordini devono essere portati davanti alla giustizia e processati immediatamente per crimini di guerra in Ucraina”, ha spiegato Zelensky.

Anonymous ha minacciato di attaccare le aziende tecnologiche che lavorano con la Federazione Russa dopo il “massacro di Bucha”. Nonostante l’invasione dell’Ucraina, 128 aziende continuano a fare affari in Russia, inclusi fornitori di smartphone, laptop e apparecchiature di comunicazione. Notizie Ucraina 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Distruzione dell’equipaggiamento militare delle forze armate della Federazione Russa nella regione di Donetsk da parte dei combattenti dell’unità K2 della 54a brigata specializzata delle forze armate dell’Ucraina

La Commissione europea fa un passo avanti mettendo in campo nuove azioni per colpire la Russia sul fronte economico. Proporrà ai partner Ue nuove sanzioni, incluso il divieto di importazioni di carbone, legno, prodotti chimici e altri prodotti per un valore di circa 9 miliardi di euro all’anno.

La Russia ha respinto un convoglio umanitario di sette bus diretto verso Mariupol per evacuarne i civili, accompagnato da personale della Croce Rossa Internazionale. Lo ha dichiarato su Telegram la vicepremier ucraina, Irina Vereshchuk. “Il convoglio è stato fermato e trattenuto nella città di Mangush, insediamento a Ovest di Mariupol controllato dai russi”.

Vokodymyr Zelensky parlerà oggi pomeriggio alle 16 ora italiana al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Uniti per la prima volta. “Vorrei sottolineare che siamo interessati a un’indagine più completa e trasparente possibile” sui crimini commessi dai militari russi in Ucraina. ”

“Abbiamo espulso 30 diplomatici russi per motivi di sicurezza nazionale”. Lo ha annunciato il ministro degli esteri Luigi Di Maio a Berlino.

Per la prima volta, i difensori ucraini hanno usato il potente TOS-1A Solntsepyok contro il nemico stesso, ha affermato Serhiy Bratchuk, oratore dell’Ova di Odessa.

Telegram – Il capo dell’OVA di Lugansk Serhiy Gaidai ha affermato che a seguito del bombardamento di Rubizhne è stato colpito un carro armato con acido nitrico Le persone sono invitate a non uscire dai rifugi, a chiudere porte e finestre nei locali.

Mosca – Attivista si e’ legato e buttato giu’ a terra per ricordare le vittime di Bucha

ADNKRONOS – Il governo tedesco ha dichiarato “persona non grata” 40 diplomatici russi, un atto che equivale all’espulsione dal Paese. Lo ha riferito la ministra degli Esteri tedesca, Annalena Baerbock, secondo cui i “membri dell’ambasciata russa” espulsi “hanno lavorato ogni giorno qui in Germania contro la nostra libertà, contro la coesione della nostra società. Non lo tollereremo più”. La decisione è stata comunicata all’ambasciatore russo, Sergei Nethayev, che è stato convocato al ministero degli Esteri, ha precisato Baerbock, secondo cui i 40 colpiti dal provvedimento – ritenuti membri dei servizi di intelligence russi – hanno cinque giorni per lasciare il Paese. Mosca “reagirà a questo atto ostile da parte della macchina politica tedesca”, ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, commentando la decisione del governo tedesco.

BYE BYE

NYT – Le immagini satellitari mostrano gli omicidi di Bucha avvenuti durante l’occupazione russa

Un’analisi delle immagini satellitari del New York Times confuta le affermazioni della Russia secondo cui l’uccisione di civili nella città di Bucha è avvenuta dopo che i suoi soldati avevano lasciato la città. La dichiarazione pertinente è stata rilasciata lunedì dal NYT, riferisce un corrispondente di Ukrinform. Una revisione dei video e delle immagini satellitari da parte della pubblicazione mostra che molti dei civili sono stati uccisi più di tre settimane fa, quando l’esercito russo aveva il controllo della città. Un video, girato da un membro del consiglio locale il 2 aprile, mostra più corpi sparsi lungo Yablonska Street a Bucha. Le immagini satellitari fornite da Maxar Technologies mostrano che almeno 11 di loro erano in strada dall’11 marzo, quando la Russia, per proprio conto, ha occupato la città.

https://www.facebook.com/watch/?v=1000525074198899&t=4
Le uccisioni di Bucha sollevano seri interrogativi su possibili crimini di guerra 
Il capo delle Nazioni Unite per i diritti umani Michelle Bachelet ritiene che i rapporti sugli omicidi di massa nella città di Bucha sollevino questioni serie e inquietanti su possibili crimini di guerra.

La dichiarazione pertinente è stata rilasciata dal servizio stampa delle Nazioni Unite, riferisce un corrispondente di Ukrinform.

"I rapporti che emergono da questa e da altre aree sollevano questioni serie e inquietanti su possibili crimini di guerra, gravi violazioni del diritto umanitario internazionale e gravi violazioni del diritto internazionale dei diritti umani", ha affermato Bachelet.

Bachelet ha chiesto che tutti i corpi siano riesumati e identificati in modo che le famiglie delle vittime possano essere informate e stabilite le cause esatte della morte. Ha aggiunto che ogni misura dovrebbe essere presa anche per preservare le prove.

"È fondamentale che vengano compiuti tutti gli sforzi per garantire che ci siano indagini indipendenti ed efficaci su ciò che è accaduto a Bucha, per garantire verità, giustizia e responsabilità, nonché risarcimenti e rimedi per le vittime e le loro famiglie", ha sottolineato Bachelet.

Nel frattempo, Osnat Lubrani, coordinatore umanitario delle Nazioni Unite in Ucraina, ha evidenziato le orribili violenze contro i civili in altre due aree vicino alla capitale, Irpin e Hostomel, così come in altre parti del Paese.

Nelle sue parole, è essenziale che tutte le segnalazioni di violenze contro i civili siano verificate in modo indipendente e la Missione di monitoraggio dei diritti umani delle Nazioni Unite in Ucraina sta cercando di visitare questi luoghi senza indugio.

Secondo Lubrani, un'indagine indipendente è fondamentale per determinare l'entità di questi crimini e garantire che gli autori siano tenuti a rispondere.

"Continueremo a monitorare da vicino e riferire sugli attacchi a scuole, ospedali, operatori sanitari e altre infrastrutture civili, sull'uso di armi pesanti nelle aree residenziali e sulla negazione dell'accesso umanitario", ha sottolineato Lubrani.
Condividi
il blog del cilento
error: cilentano.it