Guerra in Europa – 4/7/22

Putin ha inviato due comandanti per catturare Lisichansk contemporaneamente Il presidente della Federazione Russa ha perso fiducia nei suoi generali. Il dittatore aveva così paura che i suoi subordinati avrebbero fallito ancora una volta il compito che affidò la cattura di Lisichansk a due comandanti contemporaneamente. Lo riferiscono gli esperti dell’American Institute for the Study of War. Quindi, il comandante del distretto militare centrale della Federazione Russa, il colonnello generale Alexander Lapin e il comandante delle forze aerospaziali del paese aggressore, il generale dell’esercito Sergei Suvorikin, furono responsabili della cattura di Lisichansk.

La Turchia ha confiscato una nave arrivata dalla Berdyansk occupata dai russi La nave Zhibek Zholy, arrivata dalla Berdyansk occupata dai russi alla Turchia, è stata confiscata dai doganieri. “La nave si trova ora davanti all’ingresso del porto, è stata trattenuta dalle autorità doganali turche. Domani ci sarà una riunione dipartimentale in cui si determinerà l’ulteriore destino di questa nave. La nostra richiesta è stata inoltrata, la richiesta Ci auguriamo che la nave venga arrestata, la proprietà venga confiscata e tutte le persone coinvolte siano assicurate alla giustizia per questo dispositivo”, ha detto l’ambasciatore dell’Ucraina in Turchia, Vasyl Bodnar, in onda su Suspilny.

telegram – Incendi ed esplosioni quella notte sono stati osservati non solo a Snizhne. Qualcuno ha portato “bavovna” in altre due città del Donbass temporaneamente occupato. Le esplosioni sono state ascoltate e viste dai residenti di Toretsk e Khatsyzsk.

All’ingresso di Kiev da Boryspil lunedì sera c’era un ingorgo di molti chilometri. Con l’inizio del coprifuoco, l’ingresso dei veicoli è limitato a causa dell’annuncio di ulteriori misure di sicurezza.

Ecco come appare oggi Severodonetsk dopo un mese di aspri combattimenti

Una ragazza sopravvissuta a un attacco missilistico a un centro commerciale di Kremenchuk racconta di quella terribile giornata Elena Bezus lavorava come barista, il 27 giugno aveva un turno di lavoro. La ragazza ha subito un’operazione complessa.

Zelensky ha commentato il ritiro delle truppe ucraine da Lisichansk Secondo lui, il comando militare sta facendo questo per salvare la vita dei soldati delle forze armate ucraine. “Ricostruiremo le mura, riconquisteremo le terre e soprattutto le persone devono essere protette. E se il comando del nostro esercito prende le persone da certi punti del fronte, dove il nemico ha il maggior vantaggio di fuoco, incluso Lisichansk , questo significa che torneremo grazie alle nostre tattiche, grazie all’aumento della fornitura di armi moderne”, ha detto Zelensky. Iscriviti alle notizie sull’Ucraina 24 ore su 24, 7 giorni su 7

L’esperto militare Oleg Zhanov ha spiegato perché l’esercito ucraino non può abbattere i bombardieri strategici degli occupanti, dai quali lanciano missili sul territorio dell’Ucraina Secondo lui, manovrano in modo tale da non lasciare la zona di copertura della propria difesa aerea e non entrare nella zona di distruzione della nostra difesa aerea.

UNIAN – Le perdite della Federazione Russa in equipaggiamento su Zmeinoy durante l’occupazione dell’isola ammontavano a:

▪️ quattro sistemi missilistici e cannoni antiaerei “Pantsir-S1”

▪️ due sistemi missilistici antiaerei “Tor”

▪️MLRS “Grad”

▪️installazioni radar Secondo la portavoce del comando operativo “Sud” Natalia Gumenyuk, l’operazione su Zmeinoye continuerà fino a quando l’esercito ucraino non sarà convinto che lì non ci sono occupanti.

Condividi
CILENTANO.IT
error: cilentano.it