Guerra in Europa – 4/5/22

A Dnipro, potente esplosione sul ponte ferroviario proprio nel centro della città, i “liberatori” in serata bombardano anche Nikolaev e la regione di Kiev

19.00 – Mariupol, ristabilito il contatto con i difensori ucraini all’interno dell’acciaieria. Attacchi aerei su quasi tutta la nazione.

Mariupol è una ferita del Donbass che continua a sanguinare. Azovstal è l’ultima fortezza della città, continua a resistere nonostante i brutali attacchi degli occupanti. La cosa principale dall’indirizzo del ministro degli Esteri Dmitry Kuleba:

▪️Continua la battaglia per il Donbas. La differenza tra i soldati ucraini e russi è che i russi fuggono dal campo di battaglia alla prima occasione e gli ucraini difendono la loro terra fino all’ultimo.

▪️I missili russi sono la principale minaccia per l’Ucraina. A causa loro, nessun posto in Ucraina può essere sicuro. La Russia usa il terrorismo missilistico per tenerci con il fiato sospeso e distruggere le nostre infrastrutture. Ma questo non spezzerà l’Ucraina.

maxar – l’attacco al Mariupol Drama Theatre haucciso 600 persone

▪️L’intervallo è terminato. Ora è ovvio che se il Paese si oppone all’embargo sul petrolio e sul gas russo, sta dalla parte della Russia ed è responsabile dei crimini di guerra commessi dai russi sul nostro territorio.

▪️La questione dell’adesione dell’Ucraina all’UE è una questione di pace e prosperità dell’Europa. Se l’UE concederà all’Ucraina lo status di candidato, invierà un chiaro segnale a Putin. Questo è il meglio che l’UE può fare per portare la pace in Europa.

Violento attacco all’acciaieria di Azovstal. Dopo il bombardamento da parte dei russi, in uno scenario che, secondo la BBC, vede oltre 600 morti, i soldati invasori sono entrati nella struttura.

Il Cremlino ha negato intanto che le forze russe abbiano lanciato un assalto all’impianto. “L’ordine è stato dato pubblicamente dal comandante in capo (Putin) di annullare qualsiasi assalto. Non c’è nessun assalto”, ha detto il portavoce del Cremlino Peskov

93 OMBr Cold Yar ha mostrato come i carri armati stanno distruggendotre carri armati degli orchi.

Ai propagandisti è stato vietato di citare Kadyrov senza il permesso della leadership. Ai media statali (ad esempio TASS) è stato ordinato di pubblicare tutte le notizie sul capo della Cecenia solo dopo essere state approvate dalle autorità. Questa innovazione è molto probabilmente dovuta al fatto che Kadyrov sta già parlando troppo ed in modo confuso: ad esempio, ha recentemente criticato Peskov per le sue parole sul patriottismo del defunto Urgant.

Secondo l’intelligence ucraina, i russi vogliono organizzare una “parata della vittoria” nel Mariupol in rovina. La preparazione degli “eventi cerimoniali” per il 9 maggio, secondo il GUR, è affidata al vice capo dell’amministrazione presidenziale Kiriyenko, che è venuto personalmente a Mariupol. La città, secondo i piani del Cremlino, dovrebbe diventare il centro delle “celebrazioni”. Pertanto, ora i corpi dei morti vengono rimossi urgentemente da Mariupol.

Makiivka – Attaccato deposito di petrolio

Nel frattempo, si è svolta a Mosca una prova della parte aerea della Victory Parade. I combattenti hanno disegnato il tricolore russo nel cielo e sono volati via, allineandosi nel simbolo Z.

TELEGRAM – Attacchi missilistici. I bombardieri russi Tu-95 o Tu-160 hanno sparato 18 missili la sera del 3 maggio Hanno sparato dalla regione del Caspio. In via provvisoria, i russi hanno sparato 18 missili. La difesa aerea ucraina ha abbattuto almeno 8 missili da crociera nemici.

TELEGRAM – “Dobbiamo iniziare la seconda fase, e iniziare concretamente. Dobbiamo andare a Kharkov, Kiev. Ramzan Kadyrov è strisciato fuori dalla sua tana e si è offerto di condurre una “seconda fase di un’operazione speciale” e “prendere tutta l’Ucraina”.

Ursula von der Leyen: la Commissione europea “propone un bando al petrolio della Russia. Sarà un completo divieto di importazione di tutto il petrolio russo, sia via nave che via oleodotto, greggio e raffinato. Sarà un “phase out”, un’uscita graduale, condotto “in modo ordinato, in un modo che consenta a noi e ai nostri partner di assicurarci rotte di fornitura alternative e di minimizzare l’impatto sui mercati globali”

UKRAINENOW – ▪️Regione di Luhansk: attentati con bombe a razzo su Severodonetsk, Rubizhne, Lysychansk e Zoloty-4, due persone sono morte in un giorno. 45 case e altri oggetti sono stati danneggiati. A Lysychansk, le fiamme hanno avvolto l’edificio del Centro medico regionale per le malattie infettive pericolose di Luhansk e una delle scuole della città. A Sirotin – l’unica scuola del villaggio.

▪️Regione di Donetsk: l’impianto di cokeria Avdiivka è stato nuovamente preso di mira, questa volta sotto il mortaio. Un edificio è stato danneggiato, al momento non sono disponibili informazioni sulle vittime. Danneggiata una casa e una scuola.

▪️Regione somma: verso le 3 del mattino, i razzisti hanno sparato contro la scuola e le infrastrutture della comunità di Esman. Due colpi di elicottero, due da terra. Al mattino, i bombardamenti di artiglieria hanno avuto luogo da Grady lungo il confine vicino a Yunakivka. Ci sono stati anche diversi colpi di elicottero nell’area vicino a Mogritsa.

▪️Le forze armate ucraine hanno recuperato 4 insediamenti nel sud dell’Ucraina vicino al confine amministrativo delle regioni di Mykolayiv e Kherson, – ha riferito il comando operativo “Sud”. Garantire il controllo del territorio è diventato possibile grazie alle azioni riuscite dei gruppi mobili anticarro.

▪️mobilitazione del personale a rispondere rapidamente a possibili crisi è iniziato nelle forze armate bielorusse, ha affermato il ministero della Difesa bielorusso.

Papa – “Ho parlato con Kirill per 40 minuti tramite Zoom. Per i primi 20 minuti ha letto da un pezzo di carta in mano, tutti i motivi che spiegano [la “guerra”]. L’ho ascoltato e poi ho risposto: “Non capisco niente di tutto questo. Fratello, noi non siamo impiegati del governo, non dobbiamo parlare la lingua della politica, ma la lingua di Gesù. Siamo pastori dello stesso santo gregge di Dio. Per lo stesso motivo, dobbiamo cercare una via per la pace, dobbiamo fermare le ostilità. Il patriarca non può abbassarsi al chierichetto di Putin”, ha detto il pontefice.

Pope Francis celebrates a Mass with members of religious institutions on the occasion of the celebration of the World Day of Consecrated Life, in St. Peter’s Basilica at the Vatican, Saturday, Feb. 1, 2020. (AP Photo/Andrew Medichini)

zelensky – Finalmente abbiamo il risultato, il primo risultato della nostra operazione di evacuazione con Azovstal a Mariupol, che stiamo organizzando da molto tempo. Ci sono voluti molti sforzi, lunghe trattative e varie mediazioni. Oggi a Zaporozhye sono arrivate 156 persone. Queste sono donne, bambini. Sono rimasti in deposito per più di due mesi. Basta immaginare! Ad esempio, una bambina aveva sei mesi, due dei quali trascorsi sottoterra, sfuggindo ai bombardamenti e ai bombardamenti. Infine, queste persone sono completamente al sicuro. Riceveranno tutto l’aiuto necessario.

Regione di Leopoli. L’incendio in una delle sottostazioni elettriche è in fase di spegnimento. Una persona è stata precedentemente ferita, – il sindaco Andrey Sadovy

Condividi
il blog del cilento
error: cilentano.it