Guerra in Europa – 27/3/22

Save Ukraine – #StopWar | Благодійний концерт-марафон | НАЖИВО

21.00 ukrainenews 24/7 – RAID AEREO SU MOLTE REGIONI UCRAINE:

Foto di Lutsk, il cielo è così - Il capo dell'amministrazione statale regionale conferma le esplosioni, diverse esplosioni hanno tuonato anche a Zhytomyr
A Kharkov, una serie di esplosioni, il cielo è rosso. Non scattiamo o pubblichiamo foto o video. In attesa di commenti ufficiali
Vai nei rifugi e prenditi cura di te! Alleghiamo una mappa con le zone in cui è stato dichiarato l'allarme / esplosioni a Kharkiv e Lutsk
Attendiamo conferme ufficiali! Non pubblichiamo foto e video, non facciamo nomi di indirizzi
I media scrivono informazioni sulle esplosioni nella regione di Rivne

CNN – Il contrattacco Ucraino L’Ucraina ha rivendicato la liberazione di diversi villaggi dalle forze russe in una serie di contrattacchi, tra cui a est di Kharkiv e a nord-ovest di Mariupol, dopo che i missili russi hanno colpito la città occidentale di Lviv sabato.

Corriere.it Zelensky, Mariupol sta vivendo una catastrofe umanitaria – «La città di Mariupol sta vivendo una catastrofe umanitaria». Lo afferma il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nell’intervista rilasciata ad alcuni media russi e pubblicata sul sito anti Putin Meduza. «La città è bloccata dall’esercito russo. Tutti gli ingressi e le uscite dalla città sono bloccati. Il porto è minato. È impossibile – prosegue Zelensky – arrivarci con cibo, medicine e acqua, anche per il fuoco dei militari russi sui convogli umanitari, con i conducenti che vengono uccisi. Molti dei carichi sono stati ripresi».

The insider – Oggi la Russia ha lanciato un numero record di missili contemporaneamente sul territorio dell’Ucraina. 52 – dalle navi della flotta del Mar Nero dalle acque di Sebastopoli e almeno 18 – dal territorio della Bielorussia.

La donna più ricca del mondo ha donato 100 milioni di dollari ai profughi ucraini, e’ Mackenzie Scott, l’ex moglie del creatore Joseph Bezos, il creatore di Amazon.

Mackenzie Scott

ADNKRONOS – “gli occupanti russi hanno sparato a Krasnohorivka con munizioni a grappolo”. Lo denuncia la Polizia ucraina sulla sua pagina Facebook. “Il nemico ha sparato dai lanciarazzi multipli Tornado-C nel settore residenziale di Krasnohorivka. Le truppe russe hanno usato munizioni a grappolo vietate, che sono cadute in mezzo alle strade”, si legge nel post della Polizia, che fa sapere di aver circondato la zona pericolosa, per neutralizzare gli ordigni esplosivi.

ANSA – Round di colloqui Russia-Ucraina in Turchia fino al 30 marzo. Zelensky accusa l’Occidente, ‘vi manca il coraggio’

Il presidente turco Erdogan e quello russo Putin si sono accordati per tenere a Istanbul l’annunciato nuovo round di colloqui tra le delegazioni ucraina e russa. Lo riferisce la presidenza turca citata dalla Tass.

Treno Allegro

Sospeso a tempo indeterminato per effetto delle sanzioni il collegamento tra Helsinki e San Pietroburgo

Il ministro della Difesa britannico Ben Wallace ha annunciato il trasferimento di un lotto di Starstreak MANPADS in Ucraina e il completamento della formazione dei primi operatori di questi sistemi

AGI – Secondo il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, “La guerra di Putin va fermata. Il pericolo è reale, le bombe russe stanno esplodendo in Ucraina causando la morte di centinaia di civili. Bombe che scoppiano ai confini dell’Unione Europea. Questa invasione violenta va fermata, prima che la guerra diventi ancora più catastrofica e Putin porti avanti azioni ancora più disperate”.

UKRINFORM – Il presidente del popolo tartaro di Crimea, Refat Chubarov, si è rivolto ai cittadini ucraini residenti nella Crimea occupata, indipendentemente dalla loro origine etnica, in relazione alla minaccia della loro coscrizione nell’esercito di occupazione russo.

"Fai del tuo meglio per evitare di essere arruolato nell'esercito di occupazione russo, che ti costringerà a uccidere i tuoi concittadini o a farti uccidere dai concittadini", ha scritto Chubarov.

Secondo il leader tartaro di Crimea, tutti coloro che sono minacciati con un progetto di chiamata riceveranno assistenza dal momento in cui riusciranno ad attraversare il confine con altri paesi.

Continua la pulizia dei dolbaeb.

Zelensky – L’Ucraina è unita nel desiderio di vivere liberamente, vivere in modo indipendente e per il bene dei propri sogni, non delle fantasie malate di altre persone.

“Popolo libero di un paese libero!

Slavutych che non sarà conquistato dagli invasori!

Oggi eravamo tutti con te – nelle tue strade, nella tua protesta. E tutti insieme diciamo una cosa agli occupanti: tornate a casa, finché potete ancora camminare.

Gli invasori russi sono entrati a Slavutych e hanno affrontato la stessa reazione che nel sud del nostro stato, come nell'est del nostro paese.

L'Ucraina è unita nel suo desiderio di vivere liberamente, di vivere in modo indipendente e per il bene dei propri sogni, non delle fantasie malate di altre persone. Ogni giorno della nostra lotta per l'Ucraina, ogni manifestazione della nostra resistenza in tutte le aree in cui gli occupanti sono entrati finora, dimostra che l'Ucraina è uno stato pieno di vita, che ha radici storiche e fondamenti morali in tutto il suo territorio.

Niente di ciò che faranno aiuterà gli occupanti nel territorio ucraino in cui sono entrati temporaneamente. Disconnessione della nostra televisione e attivazione di discorsi senza senso appassionati da parte dei presentatori televisivi di Mosca, volantini con propaganda, distribuzione di rubli. Rubli, che in Russia saranno presto pesati invece di valutarli al valore nominale.
Anche corrompere gli emarginati che gli occupanti cercano in tutte le discariche per ritrarre il presunto governo filo-russo non aiuterà.

La risposta alle truppe russe sarà una: odio e disprezzo. E le nostre forze armate dell'Ucraina arriveranno inevitabilmente.

Ecco perché i normali contadini ucraini catturano i piloti degli aerei russi abbattuti che cadono sulla nostra terra. Ecco perché le nostre "truppe di trattori" - gli agricoltori ucraini portano l'equipaggiamento russo nei campi e lo danno alle nostre forze armate ucraine. In particolare, gli ultimi modelli che la Russia ha cercato di mantenere segreti. E ora gli occupanti li lasciano sulla nostra terra e scappano via...

In realtà, fanno la cosa giusta. Perché è meglio per loro scappare che morire. E non ci sono e non ci saranno altre alternative.

Tutti in Ucraina si sono uniti e da più di un mese stanno dedicando tutte le loro energie alla difesa del nostro Stato. Insieme alle Forze Armate, insieme a tutti i nostri difensori, insieme alla nostra Guardia Nazionale.

Vorrei ancora una volta congratularmi con la Guardia nazionale ucraina per la sua giornata con grande rispetto. Sono sinceramente grato per tutto ciò che fai per proteggere lo stato, per proteggere gli ucraini! Grazie per tutti i passi verso la vittoria che verranno e che sono stati resi possibili grazie a te.
Oggi ho consegnato i premi ai soldati della Guardia Nazionale che si sono distinti nelle battaglie con gli occupanti russi. Ho anche assegnato il grado di generale di brigata a cinque colonnelli della Guardia Nazionale dell'Ucraina.

In totale, durante la guerra su vasta scala dal 24 febbraio, 476 soldati della Guardia Nazionale hanno già ricevuto riconoscimenti statali.

Ho anche parlato oggi con il presidente polacco Andrzej Duda. Due volte. Sulla nostra gente che ha trovato protezione in Polonia. E la necessità di rafforzare la nostra sicurezza comune. Sicurezza dei nostri stati. Sicurezza per tutti gli europei in realtà.

Qual è il prezzo di questa sicurezza? Questo è molto specifico. Questi sono aerei per l'Ucraina. Questi sono carri armati per il nostro stato. Questa è difesa antimissilistica. Queste sono armi anti-nave. Questo è ciò che hanno i nostri partner. Questo è ciò che è coperto di polvere nei loro depositi. Dopotutto, questo è tutto per la libertà non solo in Ucraina - questo è per la libertà in Europa.

Perché non può essere accettabile per tutti nel continente se gli Stati baltici, la Polonia, la Slovacchia e l'intera Europa orientale rischiano uno scontro con gli invasori russi.

A rischio solo perché hanno lasciato solo l'uno per cento di tutti gli aerei della NATO e l'uno per cento di tutti i carri armati della NATO da qualche parte nei loro hangar. Uno percento! Non abbiamo chiesto di più. E non chiediamo di più. E stiamo già aspettando da 31 giorni!

Allora, chi gestisce la comunità euro-atlantica? È ancora Mosca per intimidazione?

I partner devono intensificare l'assistenza all'Ucraina. Queste le parole: i partner hanno bisogno! Perché questa è la sicurezza dell'Europa. Ed è esattamente ciò che abbiamo concordato a Kiev quando i tre primi ministri dei paesi dell'Europa orientale, oltre al signor Kaczynski, sono arrivati ​​nella nostra capitale. Era metà marzo. Oggi, subito dopo il colloquio con il Presidente della Polonia, ho contattato i difensori del Mariupol. Sono in costante contatto con loro. La loro determinazione, il loro eroismo e la loro resilienza sono impressionanti. Sono grato a ciascuno di loro! Auguro almeno una percentuale del loro coraggio a coloro che da 31 giorni stanno pensando a come trasferire una dozzina o due di aerei o carri armati...

E, a proposito, oggi abbiamo parlato con i nostri militari a Mariupol, con i nostri eroi che difendono questa città, in russo.

Perché non c'è nessun problema di lingua in Ucraina e non c'è mai stato.

Ma ora voi, gli occupanti russi, state creando questo problema. Stai facendo di tutto per far sì che la nostra gente smetta di parlare russo. Perché la lingua russa sarà associata a te. Solo con te. Con queste esplosioni e uccisioni. Con i tuoi crimini Stai deportando la nostra gente. Stai maltrattando i nostri insegnanti, costringendoli a ripetere tutto dopo i tuoi propagandisti. Prendete in ostaggio i nostri sindaci e attivisti ucraini. Stai mettendo cartelloni pubblicitari nei territori occupati con appelli (sono apparsi oggi) a non aver paura di parlare russo. Pensa solo a cosa significa. Dove il russo è sempre stato parte della vita di tutti i giorni, come l'ucraino, nell'est del nostro stato, e dove oggi stai trasformando città pacifiche in rovine. La stessa Russia sta facendo di tutto per garantire che la derussificazione avvenga sul territorio del nostro stato. Lo stai facendo. In una generazione. E per sempre. Questa è un'altra manifestazione della tua politica sui suicidi.

I nostri rappresentanti – il Ministro degli Affari Esteri e il Ministro della Difesa dell'Ucraina – si sono incontrati oggi in Polonia con i colleghi degli Stati Uniti. A loro si unì il presidente degli Stati Uniti Joseph Biden. Come mi è stato detto, i negoziati riguardavano, in particolare, questi interessi vitali, che ho menzionato sopra. Preoccupato di ciò di cui abbiamo veramente bisogno mentre questo ping-pong continua: chi dovrebbe darci aerei e altri strumenti di protezione e come. L'Ucraina non può abbattere i missili russi usando fucili, mitragliatrici, che sono troppo in dotazione.
Ed è impossibile sbloccare Mariupol senza un numero sufficiente di carri armati, altri veicoli corazzati e, naturalmente, aerei. Tutti i difensori dell'Ucraina lo sanno. Tutti i difensori del Mariupol lo sanno. Migliaia di persone lo sanno: cittadini, civili che muoiono lì durante il blocco.

Gli Stati Uniti lo sanno. Tutti i politici europei lo sanno. L'abbiamo detto a tutti. E questo dovrebbe essere saputo il prima possibile da quante più persone possibile sulla terra. In modo che tutti capissero chi e perché avevano semplicemente paura di prevenire questa tragedia. Paura di prendere semplicemente una decisione. Decisione vitale.

Naturalmente, abbiamo già sequestrato un certo numero di carri armati russi, che il comando militare di questo paese continua a inviare per essere bruciati qui.

Tuttavia, le nazioni del mondo non capiranno con certezza se il campo di battaglia in Ucraina sarà un fornitore più grande di carri armati per proteggere la libertà in Europa rispetto ai nostri partner.

La posizione dell'Ucraina deve essere ascoltata. Ci tengo a sottolineare: questa non è solo la nostra posizione.

Questa è la posizione della stragrande maggioranza della popolazione europea, la maggioranza degli europei.

Se qualcuno non mi crede, guarda gli attuali sondaggi dell'opinione pubblica nel mondo.

E se non vuoi sentire l'opinione della gente, ascolta i colpi dei missili russi che colpiscono proprio vicino al confine polacco. Stai aspettando il ruggito dei carri armati russi?

Ho anche parlato con il Primo Ministro della Bulgaria Kiril Petkov. In particolare, sulla catastrofe umanitaria dovuta alle azioni delle truppe russe e su come salvare il nostro popolo.

Ho parlato oggi al Forum di Doha nella capitale del Qatar. Questo è un incontro rispettabile, importante non solo per il mondo islamico, ma anche per molti altri paesi dell'America Latina e dell'Africa. Queste sono le regioni in cui la propaganda russa ha ancora una grande influenza. Ma stiamo lavorando contro le bugie in tutto il mondo. Fai sapere alla Russia che la verità non rimarrà in silenzio. E che ogni nazione del mondo senta la profondità dell'ingiustizia della Russia contro l'Ucraina. Contro tutto ciò che tiene il mondo nella moralità e nell'umanità.

Gli occupanti hanno commesso un altro crimine contro la storia. Contro la giustizia storica.

Vicino a Kharkiv, le truppe russe nel loro stile disumano hanno "denazificato" il Memoriale dell'Olocausto a Drobytsky Yar.

Durante la seconda guerra mondiale, i nazisti vi giustiziarono circa 20.000 persone. 80 anni dopo vengono uccisi una seconda volta. E la Russia lo sta facendo.

La menorah a Drobytsky Yar distrutta oggi dai proiettili russi è un'altra domanda per l'intera comunità ebraica del mondo: quanti altri crimini contro la nostra memoria comune dell'Olocausto potranno essere commessi dalla Russia sulla nostra terra ucraina?

Le truppe russe stanno deliberatamente uccidendo civili, distruggendo quartieri residenziali, prendendo di mira rifugi e ospedali, scuole e università. Anche le chiese, persino i memoriali dell'Olocausto!

Le truppe russe ricevono proprio questi ordini: distruggere tutto ciò che rende la nostra nazione nazione, il nostro popolo – popolo, la nostra cultura – cultura. Questo è esattamente il modo in cui i nazisti hanno cercato di catturare l'Europa 80 anni fa. Questo è esattamente il modo in cui agiscono gli occupanti in Ucraina. Nessuno li perdonerà. Ci saranno responsabilità. Proprio come 77 anni fa. Molto probabilmente non a Norimberga. Ma il significato sarà simile. Vedrai.

Tutti vedranno. Tutti. Noi garantiamo.

Gloria a tutti i nostri eroi!

Gloria all'Ucraina!"

Condividi
il blog del cilento
error: cilentano.it