Guerra in Europa – 26/3/22

(Corriere.it ) Russi colpiscono un reattore nucleare di ricerca in Ucraina
Il reattore nucleare di ricerca dell’Istituto di Fisica e di tecnologia di Kharkiv è stato colpito da una cannonata russa, secondo quanto scrive il Kyiv Independent. Le autorità, prosegue il quotidiano ucraino su Twitter, non sono state in grado di verificare i danno alla struttura. La conferma arriva anche da un tweet del parlamento ucraino. Secondo l’Ispettorato nazionale per l’energia nucleare, citato nel messaggio del Parlamento «è al momento impossibile valutare la gravità del danno, in quanto le ostilità continuano nella zona dell’installazione nucleare».

Ukrinform – Nella regione di Rivne, un missile russo ha colpito un deposito petrolifero nella città di Dubno. Lo ha detto il capo dell’amministrazione militare regionale di Rivne Vitaliy Koval in un discorso video, riferisce Ukrinform. “Due sirene del raid aereo sono state udite oggi nella regione di Rivne. Durante la prima, le forze armate ucraine hanno abbattuto un drone nemico. Durante la seconda, un missile ha colpito un deposito di petrolio nella città di Dubno. Il danno è attualmente in fase di chiarimento”, disse Koval. Come riportato da Ukrinform, il 26 marzo le truppe russe hanno lanciato attacchi missilistici contro un deposito di petrolio e un impianto di difesa a Leopoli.

Dubno

Reuters: “Biden non intendeva parlare di cambio di regime in Russia ma intendeva dire che “Putin non può esercitare potere sui suoi vicini o sulla regione, non ha messo in discussione il potere di Putin in Russia né un cambio di regime” a Mosca.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha tenuto un incontro con i ministri degli esteri e della difesa dell’Ucraina per discutere dei recenti sviluppi in Ucraina, aumentare la pressione sulla Russia e ritenere Putin responsabile per crimini di guerra. Lo ha affermato la Casa Bianca in una dichiarazione dopo l’incontro di Biden con i ministri ucraini a Varsavia sabato, riferisce Ukrinform. “Il Presidente ha aggiornato i ministri sugli sforzi degli Stati Uniti per radunare il mondo a sostegno della lotta dell’Ucraina contro l’aggressione russa, anche attraverso gli incontri del Presidente questa settimana in Belgio, e la significativa assistenza militare e umanitaria che gli Stati Uniti stanno fornendo all’Ucraina”, la dichiarazione disse. Le parti hanno discusso “ulteriori sforzi per aiutare l’Ucraina a difendere il suo territorio” e “le azioni in corso degli Stati Uniti per ritenere il presidente Putin responsabile della brutale aggressione della Russia, in coordinamento con i nostri alleati e partner, anche attraverso le nuove azioni sanzionatorie annunciate dal presidente in Bruxelles il 24 marzo”. Il 26 marzo, il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba e il ministro della Difesa ucraino Oleksii Reznikov si sono incontrati con i loro omologhi statunitensi Antony Blinken e Lloyd Austin nel formato 2+2 a Varsavia. Biden si è unito ai colloqui. È stato il suo primo incontro faccia a faccia con alti funzionari ucraini da quando la Russia ha lanciato un’invasione a tutto campo dell’Ucraina il 24 febbraio.

18.30 – Nuovi colpi a Leopoli – Il sindaco di Leopoli conferma che un altro attacco missilistico ha colpito la città. non si conosce l’entità dei danni

Esplosione a Leopoli – ore 16.00 26/3/22 / Diversi razzi hanno raggiunto la citta’ uno di essi ha colpito un edificio residenziale – fonte telegram

Maxim Kozitsky (presidente dell'amministrazione statale regionale di Leopoli): Ci sono stati due attacchi missilistici all'interno di Leopoli. L'informazione che ha colpito un edificio residenziale o altre strutture infrastrutturali non è stata confermata. Secondo i dati preliminari, cinque persone sono rimaste ferite.
CNN: DOPO AVER UDITO LE SIRENE DI ALLARME CI SONO STATE TRE FORTI ESPLOSIONI

Novaya Gazeta – Il 25 marzo, al-Hadas, parte di Al-Arabia (la più grande compagnia televisiva in lingua araba del mondo), ha riferito che la Wagner PMC russa sarebbe stata in trattative con il gruppo armato sciita Hezbollah per inviare militanti in Ucraina. Secondo Al-Hadas, Wagner sarebbe stato rappresentato da Alexander Kuznetsov ai colloqui. Hezbollah era rappresentato da un membro anziano dell’unità di sicurezza di Naji Hassan Al Shartuni (indicativo di chiamata Hajj Abu Ali).

L’incontro avrebbe avuto luogo alcuni giorni fa, le parti hanno concordato di inviare 800 combattenti di Hezbollah in Ucraina per condurre le ostilità. La tariffa per l’assunzione di un combattente sarà di $ 1.500 al mese.

Kiev, annullato il nuovo coprifuoco dalle 20 di questa sera alle 7 di lunedì mattina. L’orario rimarrà come al solito dalle 20:00 alle 7:00

Mariupol oggi

Le truppe russe avrebbero cercato di arrivare a Odessa dal mare e di sbarcare un gruppo di sabotaggio e ricognizione che è stato respinto.

La città di Volnovakha dopo l'arrivo del "mondo russo"

Pravda.com.ua – Forze armate: 16.400 soldati russi uccisi dal 24 febbraio. Secondo le forze armate ucraine, la Russia ha perso 575 carri armati, 1.640 veicoli blindati, 1.131 auto, 293 pezzi di artiglieria, 91 lanciarazzi multipli, 51 missili terra-aria, almeno 117 jet, 127 elicotteri, 7 barche, 73 serbatoi di carburante e 56 droni.

The Kyiv independent – Un battaglione di volontari bielorussi si è unito ufficialmente all’esercito ucraino. I membri del battaglione intitolato a Kastus Kalinouski, scrittore e rivoluzionario bielorusso del XIX secolo, hanno prestato giuramento divendendo parte delle forze armate ucraine.

ukrinform – Polonia, Stati baltici, Kazakistan: Ufficiali dell’Ucraina segnalano i prossimi potenziali obiettivi della Russia

la Russia potrebbe preparare un attacco su vasta scala alla Polonia, agli Stati baltici e al Kazakistan. Questo secondo Mykhailo Podoliak, consigliere del capo dell’Ufficio del Presidente, secondo Ukrinform. “RF potrebbe condurre un’offensiva su vasta scala sulla Polonia, gli stati baltici e il Kazakistan come parte di un’operazione militare speciale globale sulla smilitarizzazione e la denazificazione. Lo ha affermato il parlamentare russo Savostyanov. È solo l’inizio. La Russia promette che si versera’ molto sangue europeo”.

Telegram – Macron ha annunciato la preparazione di una “operazione umanitaria” per evacuare Mariupol insieme a Turchia e Grecia

A Mariupol si temono circa 300 morti nell’attacco russo al teatro del 16 marzo scorso. “Alcuni testimoni hanno informazioni secondo le quali circa 300 persone sono morte nel teatro drammatico di Mariupol in seguito ad un bombardamento dell’aviazione russa”, scrive il sindaco di Mariupol sul suo canale Telegram.

Foto dell'edificio della Facoltà di Economia dell'Università Nazionale di Kharkiv. Karazin.
Telegram - Rusnya ha cercato di nascondersi nella foresta, ma questo non li ha aiutati.
Condividi
il blog del cilento
error: cilentano.it