Guerra in Europa 26/2/22

26/2/22 – MOSCA, 26 febbraio. /TASS/.La Russia ha chiuso il suo spazio aereo agli aerei provenienti da Bulgaria, Polonia e Repubblica Ceca in risposta alle azioni ostili delle loro autorità aeronautiche, ha dichiarato sabato l’Agenzia federale russa per il trasporto aereo. ·”In considerazione delle azioni ostili intraprese dalle autorità aeronautiche di Bulgaria, Polonia e Repubblica Ceca, sono state introdotte restrizioni alle loro compagnie aeree e alle compagnie aeree registrate in questi paesi alle 15:00 ora di Mosca del 26 febbraio 2022, che riguardano i voli verso destinazioni russe e voli di transito attraverso lo spazio aereo russo”, si legge nella nota. L’Agenzia federale per il trasporto aereo ha sottolineato che si trattava di una misura di ritorsione adottata in conformità con il diritto internazionale. I voli da questi paesi possono ora essere effettuati solo con un permesso speciale dell’agenzia federale o del ministero degli Esteri russo. Secondo rapporti precedenti, Bulgaria, Repubblica Ceca e Polonia si sarebbero mosse per chiudere il loro spazio aereo agli aerei russi in risposta all’operazione militare speciale della Russia in Ucraina. Anche il Regno Unito ha chiuso il suo spazio aereo alla Russia. In risposta, la Russia ha vietato agli aerei britannici di utilizzare il suo spazio aereo.

Tweet del Papa:Gesù ci ha insegnato che all’insensatezza diabolica della violenza si risponde con le armi di Dio, con la preghiera e il digiuno. La Regina della pace preservi il mondo dalla follia della guerra

Turchia: Erdogan si offre per mediazione

(AGI) – Kiev resiste all’aggressione russa. Zelensky : “In arrivo armi dagli alleati”

Scattata l’offensiva delle truppe di Putin, battaglia a nord e sud della città. Mosca: “Lanciati missili da crociera, colpite 821 infrastrutture militari nel Paese”. Il presidente ucraino rifiuta un’offerta di evacuazione degli Usa e lancia un appello alla resistenza. Nella notte colloquio con Macron che ha convocato per le 17 il Consiglio di Difesa 

live

26/2/22 – (ansa) – Draghi: “L’Italia appoggia le sanzioni alla Russia, anche su Swift”

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi “ha telefonato oggi al Presidente dell’Ucraina, Volodimir Zelensky, per esprimere a lui e al popolo ucraino la solidarietà e vicinanza dell’Italia di fronte all’attacco della Federazione Russa.

Il Presidente Zelensky ha confermato il chiarimento totale del malinteso di comunicazioni avvenuto ieri e ha ringraziato il Presidente Draghi per il suo sostegno e per la forte vicinanza e amicizia tra i due popoli”.

Intanto un edificio residenziale è stato colpito da un missile e’ in corso l’evacuazione.

26/2/22 Sindaco di Kherson: città sotto il controllo ucraino. Dopo un attacco aereo contro veicoli corazzati russi, le forze nemiche si sono ritirate dalla città. Il sindaco Ihor Kolyhaiev ha affermato che i filobus erano ancora operativi, che la situazione alimentare era “in via di risoluzione” e che la scorsa notte due bambini sono stati consegnati in rifugi antiaerei.

Condividi
il blog del cilento
error: cilentano.it