Guerra in Europa – 24/7/22

Cresce la tensione tra Grecia e Turchia. Il presidente Erdogan ha accusato i vicini di aver violato deliberatamente le disposizioni del Trattato di Losanna, in particolare quelle relative ai diritti della minoranza nazionale turca. “La Turchia, avvicinandosi con passo sicuro al 100° anniversario dell’istituzione della Repubblica di Turchia e della firma del Trattato di Losanna, che sarà celebrato nel 2023, continua anche a rafforzare la sua posizione nelle questioni regionali e globali”, ha affermato Erdogan in il suo messaggio in occasione del 99° anniversario della firma del Trattato di pace di Losanna, ha affermato Anadolu.

Il supremo amante delle pecore della Cecenia chiede ora un cambio di potere non solo in Ucraina, ma anche in Europa. Dice che se l’Europa “non sostituisce tutti gli alti funzionari degli stati prima dell’inizio del freddo”, la Russia “non sarà in grado di riscaldare tutti con il gas in tempo”. “Europei, ucraini, svegliatevi! Salvate il vostro patrimonio genetico!”, ha esortato il capo rivoluzionario dell’orkostan.

Le conseguenze del bombardamento notturno di Bakhmut nella regione di Donetsk da parte dei razzisti

ANSA – Da Lavrov è arrivato anche l’ennesimo affondo contro il presidente ucraino Volodymyr Zelensky: “Mosca aiuterà il popolo ucraino a sbarazzarsi del regime antipopolare e antistorico di Kiev”, ha detto. “Siamo solidali con il popolo ucraino, che merita una vita migliore. Ci dispiace che la storia ucraina venga rovinata sotto i nostri occhi e ci dispiace per coloro che hanno ceduto alla propaganda di stato del regime di Kiev e per coloro che sostengono questo regime, che vuole che l’Ucraina sia l’eterno nemico della Russia”, ha precisato Lavrov . “I popoli russo e ucraino continueranno a vivere insieme. Aiuteremo il popolo ucraino a sbarazzarsi del regime assolutamente antipopolare e antistorico”, ha promesso il capo della diplomazia di Mosca.

“Putin ha distrutto il lavoro della sua vita”: è apparsa la reazione di Gorbaciov alla guerra in Ucraina L’ultimo capo dell’URSS, il 91enne Mikhail Gorbaciov, che recentemente è stato gravemente malato e raramente si fa sentire, è deluso da Putin ed è pienamente consapevole di ciò che sta accadendo ora in Ucraina. Almeno questo è ciò che afferma il suo caro amico, il giornalista russo Alexei Venediktov.

La Cina potrebbe monitorare l’arsenale nucleare statunitense attraverso apparecchiature Huawei Secondo le fonti, l’FBI ha nuovamente identificato molte “bandiere rosse” che rivelano i fatti di spionaggio. “Non c’è dubbio che le apparecchiature di Huawei siano in grado di intercettare non solo il traffico cellulare commerciale, ma anche le onde radio molto limitate utilizzate dai militari e di interrompere le comunicazioni di comando strategico statunitensi critiche, offrendo al governo cinese una potenziale finestra sull’arsenale nucleare americano”, hanno detto addetti ai lavori

UNIAN – L’annuncio della mobilitazione generale in Russia sarà in realtà un riconoscimento della “sconfitta di Putin” – l’intelligence ucraina Il rappresentante della GUR, Vadim Skibitsky, è sicuro che Putin non farà questo passo, nonostante le perdite catastrofiche. “Perché è, in effetti, un riconoscimento che i loro piani, che hanno costruito con l’inizio della campagna, sono falliti. E Putin non lo ammetterà”, è sicuro Skibitsky.

I canali telegrafici locali riportano il bombardamento di un impianto di costruzione di macchine nell’Horlivka temporaneamente occupata. Il deposito di munizioni è stato probabilmente distrutto.

zelensky – L’attacco missilistico russo di oggi a Odesa, al porto, – cinico, calcolato – si è rivelato un duro colpo anche per le posizioni politiche della stessa Russia. Se qualcuno nel mondo potesse ancora dire che è necessario un qualche tipo di dialogo con esso, alcuni accordi per un cessate il fuoco senza la disoccupazione del nostro territorio, i Calibre russi di oggi hanno distrutto la possibilità stessa di tali affermazioni. E vediamo l’assoluta unanimità della reazione del mondo a questo sciopero russo. Gli occupanti non possono più ingannare nessuno.

Mariupol. Gli occupanti hanno cercato di organizzare una festa per bambini nel distrutto parco Raduga. Presta attenzione ai dipinti sul pavimento. Non puoi ingannare i bambini.

ukraine news – Bombe al fosforo su Donetsk

È il giorno delle cose più strane in Russia: un veicolo militare ha preso fuoco nella Repubblica popolare di Belgorod. Si dice che gli Orchi fossero dentro.

Condividi
CILENTANO.IT
error: cilentano.it