Guerra in Europa – 22/7/22

Ucraina, Turchia e ONU hannonfirmato un accordo sull’esportazione di grano Il controllo sui porti di “Odesa”, “Chornomorsk” e “Yuzhny” era e rimarrà con la parte ucraina. In questi porti non dovrebbero essere presenti navi diverse da quelle destinate all’esportazione di cereali, prodotti alimentari e fertilizzanti correlati. Il documento sarà firmato dal ministro delle Infrastrutture ucraino, Oleksandr Kubrakov, dal ministro della Difesa turco, Hulusi Akar, e dal segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres. Il documento speculare sarà firmato anche da Turchia, ONU e Russia. Non ci sarà la firma di un accordo diretto sul grano tra Russia e Ucraina, ha sottolineato Mykhailo Podolyak, consigliere del capo dell’Ufficio del Presidente: “L’Ucraina non firma alcun documento con la Russia. Non ci sarà alcuna scorta di trasporto da parte di navi russe e nessuna presenza di rappresentanti della Federazione Russa nei porti dell’Ucraina. In caso di provocazioni, immediata risposta militare”

Nel Mar Nero, ci sono 3 portaerei nemiche di missili tattici operativi Kalibr in servizio di combattimento: la Marina delle forze armate dell’Ucraina. ▪️Ci sono 5 di questi vettori e 2 incrociatori missilistici nel Mar Mediterraneo. ▪️Nel Mar d’Azov, le comunicazioni marittime continuano a monitorare 6 navi e imbarcazioni nemiche. Disattivando i sistemi di identificazione automatica sulle navi civili nel Mar d’Azov, la Federazione Russa continua a violare la Convenzione internazionale per la protezione della vita in mare del 1974.

UNIAN – Parte dei campi minati vicino ai porti dell’Ucraina meridionale saranno rimossi nell’ambito degli accordi di esportazione di grano Non sarà effettuato lo sminamento completo. Il passaggio delle navi in ​​acque internazionali sarà assicurato dalla flotta e dalla guardia costiera ucraine. Gli equipaggi stranieri consegneranno quindi le navi a Istanbul, dopodiché saranno inviate alle loro destinazioni finali. La Turchia fornirà l’ispezione delle navi dirette al porto dell’Ucraina

La Russia continua a mentire sfacciatamente sui suoi attacchi missilistici sugli edifici residenziali Il ministero della Difesa dei Rashisti riferisce di colpi in case private di civili nella regione di Odessa, a seguito dei quali anche bambini rimangono feriti, e della distruzione di basi di addestramento militare con centinaia di “nazisti” morti.

È probabile che la Russia lancerà un’altra offensiva su larga scala in Ucraina all’inizio del prossimo anno, scrive Foreign Policy, citando fonti. “Loro (l’Ucraina) dovrebbero affrontare un’altra offensiva russa molto seria il prossimo anno”, avrebbe detto il funzionario occidentale. Secondo l’interlocutore della pubblicazione, la Federazione Russa potrebbe tentare di spostarsi verso Odessa per impadronirsi della costa sud-occidentale del Paese e isolare l’Ucraina dal mare.

ukraine now – I russi hanno trascinato equipaggiamento militare, armi ed esplosivi nella sala macchine della prima unità di potenza della centrale nucleare di Zaporizhzhya Energoatom riferisce che in caso di incendio, dovuto ad esempio alla detonazione di munizioni, l’entità della tragedia potrebbe essere la stessa della centrale nucleare di Chernobyl. “L’equipaggiamento militare degli invasori ha impedito ai vigili del fuoco specializzati e ad altri veicoli di accedere all’unità di potenza n. 1. Pertanto, il rischio di incendio aumenta molte volte e la sua estinzione diventa estremamente problematica”, afferma la dichiarazione di Energoatom.

ZELENSKY – Il primo vero risultato della visita della first lady negli Stati Uniti è stato che i senatori hanno presentato una bozza di risoluzione che riconosceva le azioni della Russia in Ucraina come genocidio. La risoluzione afferma che le azioni della Russia in Ucraina, che includono la deportazione forzata nella Federazione Russa e l’uccisione mirata di civili ucraini durante atrocità di massa, costituiscono un genocidio contro il popolo ucraino. Con tutti i suoi attacchi terroristici contro gli ucraini e il nostro paese, la Russia si sta solo seppellendo.

E ora la buona notizia: HIMARS ha concentrato e distrutto 5 oggetti con personale e depositi di munizioni

Sumy Oblast e Chernihiv Oblast continuano a essere bombardati dalla Russia.

I russi hanno bombardato la periferia della comunità di Shalyginsk con cannoni antiaerei e cannoni antiaerei. Sono state registrate 38 “parrocchie”.

A seguito dei bombardamenti, le infrastrutture sono state danneggiate, un residente locale è rimasto ferito.

Il nemico ha bombardato le comunità di Bilopolsk, Novgorod-Siversk ed Esmansk con cannoni semoventi.

10 esplosioni di lanciarazzi risuonarono sul territorio della comunità di Novoslobodsk.

I russi hanno aperto il fuoco con mortai da 120 mm sulla comunità Semenivska: 20 esplosioni.

Condividi
CILENTANO.IT
error: cilentano.it