Guerra in Europa – 21/5/22

TASS – Il ministero degli Esteri russo pubblica l’elenco di 963 cittadini statunitensi a cui è stato vietato l’ingresso in Russia. Tra loro ci sono il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il segretario di Stato Antony Blinken, il direttore dell’FBI Christopher Wray e altri funzionari statunitensi, i cui divieti d’ingresso sono stati annunciati in precedenza dal ministero degli Esteri russo.

TELEGRAM – Il procuratore ucraino nomina un altro militare russo sospettato di aver ucciso civili Si tratta del tenente maggiore Vasily Litvinenko, comandante di compagnia della 64a brigata di fucilieri motorizzati, che Putin ha premiato per “eroismo di massa” e che, secondo numerose testimonianze, è stata coinvolta nelle atrocità di Bucha. Litvinenko comandava a Lipovka, nel distretto di Buchansky. Su suo ordine, l’esercito russo ha ferito un civile nel cortile della casa e poi ha sparato a questa casa da un carro armato.

TELEGRAM – 73 unità di equipaggiamento nemico sono state distrutte in 2 giorni: e’ stato stabilito un record militare,

Le perdite dei nemici ammontano a:

▪️26 veicoli corazzati da combattimento (BMD, BMP, corazzati da trasporto truppe)

▪️6 carri armati

▪️2 120 mortai

▪️3 BMD

▪️Aeromobile UAV Orlando-10.

Le forze armate ucraine hanno annullato il gruppo nemico che ha distrutto il ponte di Pavlograd e bombardato Severodonetsk, il capo dell’amministrazione statale regionale di Luhansk Serhiy Gadai

UKRAINA24TV – Gli occupanti hanno minacciato di sparare su una nave civile nelle acque territoriali dell’Ucraina Segnalato nella Marina delle Forze Armate

In mattinata, la nave civile “Britta K” battente bandiera della Repubblica del Togo, ha effettuato un passaggio di transito attraverso le acque territoriali ucraine nei pressi dell’isola di Snake. Hanno ricevuto un segnale dai russi che chiedevano di lasciare le “acque territoriali della Russia”, altrimenti verranno utilizzate armi.

ANSA – La Russia valuterà “la possibilità” di uno scambio di prigionieri con l’Ucraina tra combattenti del reggimento Azov e l’oligarca filorusso Viktor Medvedchuk, catturato il mese scorso in un blitz degli 007 di Kiev.

UKRINFORM – Un totale di 232 bambini sono stati uccisi e 430 feriti in Ucraina dall’inizio dell’invasione russa. La dichiarazione pertinente è stata rilasciata dall’ufficio del procuratore generale ucraino su Telegram, riferisce un corrispondente di Ukrinform. “Al 21 maggio 2022, oltre 662 bambini in Ucraina sono stati colpiti dall’aggressione armata russa. Secondo i dati della procura per i minorenni, 232 bambini sono stati uccisi e oltre 430 feriti”, afferma il rapporto. Questi dati non sono definitivi, in quanto sono oggetto di indagine all’interno delle aree di ostilità, aree temporaneamente occupate e liberate.

Il primo ministro portoghese Antonio Costa è arrivato a Kiev e ha visitato Irpin, che è stata distrutta dagli occupanti. “Non dimenticherò mai una visita all’Irpen. La distruzione e la violenza sono assolutamente orribili. Ho visto attacchi feroci, indiscriminati e ingiustificati”.

I media hanno identificato l’identità dell’esercito russo dall’articolo del New York Times sull’esecuzione di massa degli abitanti di Bucha Ricordiamo che ieri il quotidiano ha pubblicato un articolo in cui si parlava dell’omicidio di residenti della Bucha ucraina da parte dei militari russi: gli uomini trovati in una delle case sono stati interrogati e condotti nel cortile di un edificio vicino, fucilati. L’articolo è accompagnato dal filmato di una telecamera di sorveglianza. Sono stati colpiti dai paracadutisti russi. I giornalisti sono riusciti a identificarne uno. Con un alto grado di probabilità, Chingiz Atantaev, 37 anni, è in piedi sulla destra nella foto del New York Times. Ciò è indicato dai servizi di riconoscimento facciale e dai dettagli raccolti della sua biografia. Atantaev è originario di Magadan, ma vive a Pskov da molti anni.

La Polonia consegna i pezzi di ricambio e le munizioni per i caccia MiG-29 all’Ucraina – Onet Grazie a ciò, l’Ucraina è stata in grado di ripristinare la capacità di combattimento dei suoi combattenti esistenti. Ricordiamo che fin dall’inizio di una guerra su vasta scala, le autorità ucraine hanno chiesto all’Occidente di supportare gli aerei da combattimento. Inizialmente, si trattava della possibilità di trasferire i caccia MiG-29 sovietici, che erano in servizio con gli eserciti polacco, slovacco e bulgaro. Tuttavia, questi piani non sono mai stati realizzati.

I russi hanno distrutto la scuola di musica a Svyatogorsk. Nel 2016, il governo giapponese ha aiutato le autorità locali a rinnovare questa scuola.

La Russia brucia di nuovo. Questa volta il famoso TsAGI, il più grande centro di ricerca nel campo dell’aviazione e dell’astronautica, è in fiamme nella regione di Mosca.

Il Ministero degli omicidi russo fornisce nuove prove per la commissione per i crimini di guerra dell’ .‘Aia I pazzi hanno pubblicato un video del lancio del missile da crociera Calibre presso le strutture di Malin, nella regione di Zhytomyr. Lì dichiarano che ci sono “armi straniere”. L’accatto ha danneggiato una infrastruttura ferroviaria.

L’esame della SBU ha mostrato che l’attacco missilistico alla stazione ferroviaria di Kramatorsk è stato effettuato dal territorio del Donbas occupato. Il servizio di sicurezza ha ricevuto prove del coinvolgimento degli invasori russi nel bombardamento della stazione ferroviaria di Kramatorsk l’8 aprile, che ha ucciso 61 persone e ferito 121

UNIAN A seguito del bombardamento della regione di Kharkiv lo scorso giorno, 20 persone sono rimaste ferite, una donna è morta Lo ha annunciato il presidente dell’amministrazione militare regionale di Kharkov Oleg Sinegubov. “Nelle ultime 24 ore, gli invasori russi hanno bombardato Alekseevka, Saltovka con più sistemi di lancio di razzi. In serata, a causa del colpo di munizioni a Kharkov, i padiglioni di uno dei mercati della città sono bruciati. Nella regione, le munizioni sono cadute a Dergachi , Malaya Danilovka, distretto di Chuguevsky, Tsirkuny – i soccorritori hanno spento gli incendi in privato “L’attacco missilistico ha effettivamente distrutto la Casa della Cultura Lozovsky. Di notte, gli invasori hanno sparato contro la comunità di Zolochiv, gli edifici residenziali erano in fiamme”, ha detto. “Purtroppo una donna di 66 anni è morta a Dergachi”, ha scritto il capo della regione. Secondo lui, nella regione di Kharkiv, il nemico sta cercando di mantenere le linee occupate. “La cosa più calda è nella direzione di Izyum. Ma i nostri combattenti delle forze armate ucraine mantengono le loro posizioni e non consentono al nemico di andare avanti”, ha aggiunto Sinegubov.

TELEGRAMLa vera vittoria dell’esercito ucraino sarebbe la capitolazione di Putin a Mosca. Altrimenti, il regime di Putin può cessare di esistere solo con la morte del proprietario del Cremlino. Lo ha affermato il politico e giornalista dell’opposizione russo Igor Yakovenko in un’intervista a Obozrevatel. “Ci sono persone che credono che la vittoria dell’esercito ucraino dovrebbe finire a Mosca. Certo, sarebbe fantastico se l’esercito ucraino rovesciasse il regime di Putin e ponesse fine alla guerra con la resa di Putin a Mosca. Ma questo mi sembra completo utopia”, dice. “In effetti, tutti i regimi fascisti nella storia dell’umanità sono morti per due fattori: o una schiacciante sconfitta militare che si sarebbe conclusa con la capitolazione a Mosca, o la morte fisica di un dittatore“, ha aggiunto Yakovenko.

TELEGRAM – Soldati ucraini hanno fatto saltare in aria il deposito di munizioni degli occupanti. Triste per i russi, le azioni si stanno svolgendo nel villaggio di Brazhkovka, nel distretto di Izyumsky, nella regione di Kharkov. Nel filmato vediamo che il deposito di munizioni nemico è bruciato a lungo ed è esploso

Sei morti, combattimenti in corso nelle vicinanze di Severodonetsk, spento l’incendio all’Azot – il capo dell’OVA di Lugansk Serhiy Gaidai La mattina del 20 maggio i russi hanno sparato sulla scuola, nel seminterrato della quale, dall’inizio della guerra, si erano nascosti i residenti dei nuovi distretti di Severodonetsk. Di conseguenza, due persone sono morte sul colpo, altre tre sono state ricoverate in ospedale. Due morti e feriti sono membri della stessa famiglia. In serata, un uomo e una donna sono morti vicino alla loro casa a Severodonetsk. Due donne sono state uccise a causa dei bombardamenti russi a Lisichansk e Priville. Ferito a una gamba anche un volontario che lavorava presso il quartier generale umanitario di Severodonetsk. Durante il giorno – circa 50 case distrutte

Istituto per lo studio della guerra: la Russia ha potenzialmente sopravvalutato il numero di soldati ucraini evacuati da Azovstal. Il think tank statunitense ha affermato che la Russia potrebbe gonfiare i numeri o per massimizzare la quantità di prigionieri di guerra russi ricevuti al prossimo scambio, o per evitare l’imbarazzo di ammettere di aver intrapreso un assedio di mesi contro solo “centinaia” di ucraini soldati.

La Russia interrompe le forniture di gas alla Finlandia. Secondo la società di gas finlandese Gasum, a partire dal 21 maggio “fornirà gas naturale ai suoi clienti da altre fonti attraverso il gasdotto Balticconnector”. La decisione arriva dopo il precedente rifiuto di Gasum di pagare il gas russo in rubli.

TELEGRAM – È iniziato oggi, 20 maggio, alle 18:00 e durerà fino alle 6 del mattino del 23 maggio. Le squadre di riparazione della società a responsabilità limitata Atracom, con l’assistenza del Centro nazionale per la gestione operativa e tecnica delle reti di telecomunicazioni (NCU) presso il Servizio statale di comunicazioni speciali, hanno ripristinato le linee di comunicazione in fibra ottica nella direzione Kherson-Melitopol. Grazie a ciò, è stato possibile migliorare l’offerta alla popolazione di comunicazioni, anche mobili, nella regione di Zaporozhye. I soldati di una delle unità delle forze di difesa della regione di Zaporozhye hanno respinto con successo l’attacco delle truppe russe nell’area di Gulyaipol, schierando uno dei veicoli da combattimento della fanteria degli invasori. Le forze di difesa della regione di Zaporozhye continuano a difendere la nostra Ucraina dall’invasione russa! Nei giorni scorsi, unità di soldati ucraini hanno distrutto diverse unità di veicoli blindati e personale delle forze di occupazione. Continuiamo a consolidare le nostre nuove posizioni ea spingere il nemico a sud. Gloria all’Ucraina!

Il ministero della Difesa russo afferma che il territorio di Azovstal è stato completamente liberato. In totale, secondo il dipartimento, vi si sarebbero arresi 2.439 soldati ucraini, compresi i combattenti del reggimento Azov (le autorità russe li chiamano “militanti”). Il ministero della Difesa pubblica anche il filmato dell’uscita dei combattenti del reggimento Azov dal territorio di Azovstal.

Condividi
il vlog del cilento
error: cilentano.it