Guerra in Europa – 21/4/22

ZELENSKY OFFICIAL – Durante la storica sessione della Banca Mondiale, Zelensky ha parlato dei cinque passi necessari adesso. Il primo è il sostegno immediato all’Ucraina, in modo che la leadership russa sappia che la guerra non consentirà loro di realizzare nessuno dei loro obiettivi aggressivi. Il secondo è l’immediata esclusione della Russia da tutte le istituzioni finanziarie internazionali. La terza è una tassa speciale per la guerra. La Russia, e dopo di essa qualsiasi altro aggressore, deve pagare per aver violato la stabilità globale. In quarto luogo, ogni paese del mondo deve prepararsi ora per la possibile rottura completa di qualsiasi relazione con la Russia. E quinto, dobbiamo continuare a bloccare i beni dello stato russo e i rappresentanti dell’élite russa. LEGGI IL DISCORSO: Banca mondiale 2022 Tavola rotonda ministeriale per il sostegno all’Ucraina: Osservazioni del presidente del Gruppo della Banca mondiale David Malpass

UKRAINE NEWS24/7 – L’Ucraina ora ha più carri armati della Russia. Come risultato di 57 giorni di guerra, gli invasori russi hanno perso centinaia di pezzi di equipaggiamento, mentre le forze armate ucraine ricevono regolarmente assistenza dai paesi alleati. Di conseguenza, ciò ha portato al fatto che ora l’esercito ucraino ha a sua disposizione più carri armati e veicoli corazzati pronti per il combattimento rispetto al nemico, – Washington Post.

SOTA – Il deputato della Duma di Stato Adam Delimkhanov, comandante dei militanti di Kadyrov a Mariupol, ha commesso un errore durante la registrazione del video: “L’operazione speciale per distruggere e ripulire Mariupol oggi si può dire completata. L’ordine del presidente del Paese Vladimir Vladimirovich Putin è stato eseguito, l’ordine di Ramzan Akhmatovich, capo della Repubblica cecena, l’ordine è stato eseguito” (citazione letterale).

TELEGRAM – ARRIVATE LE PERSONE DA MARIUPOL! Sono scappati dall’inferno, senza altre parole. Un ringraziamento personale al vice primo ministro ucraino, Iryna Vereshchuk! Insieme a te, abbiamo fatto l’incredibile per salvare le persone. Minuti di attesa, come ore, dietro. I residenti di Mariupol sono già a Zaporizhia. Stavano aspettando! Congratulazioni!

TELEGRAM – “Il coraggio è quando fa paura, ma tu hai qualcosa di più della paura. Il coraggio non sempre sceglie i forti. Dà forza». Oggi abbiamo acquisito questa forza. Dal sostenersi a vicenda. Dalle gesta dei nostri militari. Dal costante aiuto dei volontari. Dalle buone azioni. Dalle parole sincere. Siamo diventati senza paura. Teniamo duro! Restiamo uniti fino alla fine, fino alla nostra vittoria!

SOTA – L’accesso al sito della pubblicazione “Russian Planet” è bloccato in Russia Ieri la Procura generale ha bloccato un collegamento a un testo del portale sui prigionieri di guerra russi, ma ora il sito è completamente indisponibile. Roskomsvoboda ha attirato l’attenzione su questo.

In uno dei cortili di Krasnodar sono stati trovati alberi con zvastika.

Salvati dall’inferno della guerra: 79 residenti di Mariupol si incontrano a Zaporizhia I residenti di Mariupol, che ieri sono riusciti a lasciare il corridoio umanitario, sono già arrivati ​​a Zaporizhia. Qui sono stati incontrati e hanno fornito supporto e assistenza completi.

TELEGRAM – Il primo ministro danese Mette Frederiksen e il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez hanno visitato la liberata Borodyanka durante la loro visita in Ucraina. “Sono scioccato dagli orrori e dalle atrocità della guerra di Putin nelle strade di Borodyanka. Non lasceremo in pace l’Ucraina”, ha detto il premier spagnolo. A sua volta, il primo ministro Mette Frederiksen ha osservato che la Danimarca fornirà all’Ucraina più armi. Ha definito orribile ciò che ha visto in città.

zelensky official – Oggi mi sono incontrato a Kiev con il Primo Ministro spagnolo Pedro Sanchez e il Primo Ministro danese Mette Frederiksen. Grazie per essere stato con gli ucraini in un momento così difficile!

Le forze armate ucraine hanno distrutto due elicotteri: Ka-52 e Mi-8 con due colpi.

Un altro video di uno degli attacchi degli occupanti a Kharkov

Ora è stato dichiarato un allarme aereo in tutta l’Ucraina.

UKRAINE NEWS 24/7 (TRAD. GOOGLE) – Peskov ha definito la dichiarazione di Danilov sulla sua disponibilità a colpire il ponte di Crimea “l’annuncio di un attacco terroristico” “Non può essere chiamato altro che l’annuncio di un attacco terroristico”, ha detto la bocca con le orecchie. Abbi paura e aspetta

TELEGRAM UKRAINE NOW – Il primo ministro croato Andriy Plenkovich ha dichiarato che interromperà tutti i contatti con il presidente filo-russo Zoran Milanovic.

▪️ In Lettonia sarà revocata la cittadinanza a chi ha compiuto crimini di guerra russi. Il parlamento del paese ha anche approvato all’unanimità una dichiarazione sull’aggressione russa e sui suoi crimini di guerra in Ucraina, riconoscendo che la Russia sta attualmente commettendo un genocidio contro il popolo ucraino.

▪️I russi si preparano a utilizzare rottami metallici sovietici, in deposito dagli anni ’70, nella lotta contro l’Ucraina.

▪️I difensori di Mariupol hanno trovato in città attrezzature militari nemiche, compresi i carri armati russi contrassegnati con “V”. Ciò significa che gli occupanti che hanno commesso atrocità a Bucha sono stati trasferiti in città.

  • le autorità razziste hanno iniziato a scrivere la popolazione di Energodar in coda per l’emissione di 10 mila rubli. Una possibile ragione è quella di ottenere i dati anagrafici dei pensionati per indire un “referendum”.
  • ▪️E’ previsto per il 27 aprile uno pseudo-referendum sull’istituzione della Repubblica popolare cinese nell’Oblast di Kherson. Lo ha riferito il comando operativo “Sud”. ▪️ Sono stati registrati 2 attacchi missilistici a Zaporizhia. Nessuno è rimasto ferito.
Liquidazione dell’attrezzatura russa nell’OOS, lavori di Stngna

L’esercito russo non è riuscito ad avanzare nelle ultime 24 ore sia nella regione di Lugansk che in direzione di Gulyai Pole, nella provincia di Zaporizhzhia, nell’Ucraina sud orientale. Lo afferma il consigliere del capo dell’ufficio del presidente ucraino Oleksiy Arestovych, citato da Ukrinform.

ANSA – MARIUPOL Kiev ha offerto a Mosca uno scambio di prigionieri russi e di inviare alti funzionari a Mariupol per negoziare l’evacuazione di quasi 1.000 civili e 500 soldati feriti, ma “finora” la Russia ha respinto la proposta: lo ha detto il presidente ucraino Vlodomyr Zelensky, secondo quanto riporta il Washington Post.

TELEGRAM – UKRAINE NEWS24/7 – Per motivi di divertimento a Mariupol, gli orchi hanno rotto un altro intero recinto, si sono rotolati intorno alle aiuole, hanno sparato agli edifici, hanno ucciso persone. Questo è tutto ciò che devi sapere sui “liberatori” russi

TELEGRAM/UKRAINE NOW – Regione di Kharkiv: i russi bloccano i villaggi e le città catturati, sparano ai volontari e minacciano i civili Recentemente si è saputo della sparatoria di volontari in viaggio dal villaggio di Shevchenkove. Ad oggi, tutti gli insediamenti occupati del distretto di Velykoburlutskyi, nella regione di Kharkiv, sono stati bloccati. Anche il capo dell’amministrazione statale regionale di Kharkiv Oleg Sinegubov ha riferito che l’esercito russo ha sparato nella regione di Kharkiv 15 volte durante il giorno.

TELEGRAM – i RUSSI continuano ad accumulare riserve per un’offensiva nel Donbass Le foto scattate ieri, 20 aprile, mostrano centinaia di pezzi di equipaggiamento militare vicino al villaggio di Soloti, distretto di Valuysky, regione di Belgorod.

TELEGRAM – Nuova fossa comune di 30 metri trovata vicino a Mariupol – Il sindaco Vadym Boychenko “I nostri locali hanno detto che oggi hanno scavato 30 metri di fosse comuni vicino a Mangush e i camion stanno portando corpi che stanno cercando di nascondere lì”

“Sto cercando di capire la logica del comando russo, secondo me hanno deciso di porre fine alla guerra riducendo l’esercito russo al punto da essere impossibile da attaccare” – Arestovich

La Russia ha riserve per attaccare per altre 3-4 settimane – Danilov. “Ma non abbiamo il diritto di sottovalutare il nemico. La Russia è un grande Paese, ci sono molte persone, ma non c’è alcuna mente”, ha osservato il segretario dell’NSDC.

Ogni mattina nuove statistiche di vittorie, ma ogni mattina nuove cifre di decessi infantili. Nuove cifre per le istituzioni educative e mediche distrutte. Nuove cifre per le persone espulse con la forza in Russia o Bielorussia. Nuove figure di corpi ritrovati. Nuove fosse comuni. Questi sono i crimini della Russia contro il popolo ucraino. Contro l’intera nazione del popolo libero. Contro uno stato sovrano indipendente. Qualcuno decise che avrebbe potuto dividere il mondo a suo piacimento. Ma ogni male ha un contrappeso. Lo sappiamo per certo!

THE KYIV INDEPENDENT – Governatore: i russi controllano l’80% di Luhansk Oblast. Il governatore dell’Oblast di Luhansk, Serhiy Gaidai, ha affermato che l’area controllata dalla Russia è aumentata dopo la cattura, il 18 aprile, di Creminna, una città con una popolazione di oltre 18.000 persone. Nei territori occupati, l’esercito russo “continua a intimidire la popolazione locale”, ha detto Gaidai.

UKRINFORM – Le forze armate ucraine hanno liberato più di 900 insediamenti dagli invasori: Zelensky

A partire da mercoledì 20 aprile, più di 900 insediamenti in Ucraina sono stati liberati dagli invasori russi.

Lo ha detto il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky in un discorso serale, riferisce Ukrinform.

Secondo il presidente, continua il ritorno alla vita normale delle città e comunità liberate dell'Ucraina.

“Continua il ritorno alla vita normale delle città e comunità liberate dell'Ucraina. 934 insediamenti sono già stati liberati. La polizia ha ripreso il lavoro in 435 insediamenti. L'autogoverno locale ha iniziato a lavorare in 431 comunità. L'opera del quartier generale umanitario è stata avviata in 361 insediamenti. Stiamo gradualmente ripristinando l'accesso delle persone ai servizi medici ed educativi, agli enti di protezione sociale. Stiamo ripristinando le infrastrutture stradali, l'elettricità, il gas e l'acqua”, ha affermato.

I difensori del Mariupol considerano inaccettabile la proposta della Russia di disarmare e arrendersi. Contro le garanzie della terza parte, sono pronti a evacuare con armi leggere, portando con sé i feriti ei corpi dei caduti. La dichiarazione pertinente è stata rilasciata dal vice comandante del reggimento Azov, il capitano Sviatoslav Palamar, in un indirizzo video, riferisce un corrispondente di Ukrinform. “Siamo pronti a evacuare con l’appoggio della terza parte da Mariupol, con le nostre armi leggere, per soccorrere il personale a noi affidato, per evacuare i feriti, per prelevare i corpi dei caduti e seppellirli con onore all’interno del territorio non controllato dalla Russia”, ha detto Palamar.

Condividi
il blog del cilento
error: cilentano.it