Guerra in Europa – 18/6/22

UKRINFORM – Un totale di 651.000 bambini in età scolare sono fuggiti all’estero e 1.174 scuole ucraine sono rimaste sotto l’occupazione russa. La dichiarazione pertinente è stata rilasciata dal ministro dell’Istruzione e della scienza ucraino Serhii Shkarlet in un’intervista a Suspilne, un corrispondente di Ukrinform riferisce. “Un totale di 651.000 bambini in età scolare si trovano ora fuori dal territorio dell’Ucraina. Un totale di 1.174 scuole sono occupate. Dal 24 febbraio 2022 abbiamo annunciato ferie forzate per un periodo di due settimane. Dal 14 marzo 2022, il ministero ha diffuso una lettera di raccomandazione e circa 12.800 scuole hanno ripreso gli studi”, ha detto Shkarlet.

Ecco come appare una casa a Odessa quando gli occupanti la colpiscono con un razzo Oggi è stato visitato dal presidente Zelensky: “Tra le vittime ci sono otto persone, compreso un bambino di tre mesi. Questo è un crimine terribile per il quale non ci sono scuse. Ricostruiremo sicuramente questa casa”.

In questo video, Biden può essere visto cadere dopo essersi fermato completamente e aver piantato il suo piede di supporto a terra. Tuttavia, la seconda gamba si è impigliata nell’attacco del pedale, non è riuscito a rilasciarlo e quindi ha perso l’equilibrio. Insomma, una storia normale, capita a tutti

Russia continua a rubare grano ucraino 

Il satellite Planet Labs il 17 giugno ha registrato convogli di camion con grano ucraino diretti in Crimea. Sulla strada per il checkpoint di Chongar, puoi contare un centinaio di camion.

A Mariupol, le persone sono costrette ad attingere acqua dalle pozzanghere, afferma Piotr Andryushchenko, consigliere del sindaco della città occupata. “Semplicemente non esiste, soprattutto quando gli occupanti hanno riferito della ripresa dell’approvvigionamento idrico. Le persone raccolgono l’acqua tecnica dalle pozzanghere e la usano per tutta la vita”. Secondo le autorità ucraine, a Mariupol infuria un’epidemia di colera (il numero esatto dei pazienti non è noto).

Il capo dell’OVA di Kharkiv, Sinegubov, ha annunciato la liberazione del villaggio di Dmitrovka nel distretto di Izyum durante la controffensiva delle forze armate ucraine. Vale la pena notare che questo villaggio è stato menzionato nella sintesi di ieri dello Stato maggiore. È stato riferito che le forze armate ucraine “hanno costretto il nemico a lasciare il villaggio di Dmitrovka, distretto di Izyumsky, regione di Kharkov”. Tale formulazione significava che le forze armate ucraine non vi erano ancora entrate in quel momento, sebbene il nemico fosse già partito.

TELEGRAM UKRAINE NOW – Notizie di guerra:

▪️I russi hanno sparato di nuovo da Sumy nella regione di Sumy. Circa 80 “arrivi” sono stati contati dopo le 20:00 nella comunità di Krasnopil. Il bombardamento ha danneggiato le infrastrutture civili e le strutture di servizio, senza vittime, ha affermato Dmytro Zhyvytskyi, capo dell’OVA.

▪️Lysychansk è sotto il pieno controllo delle Forze Armate. Attualmente, la città continua a essere presa di mira dagli occupanti, ma la situazione è migliore rispetto a Severodonetsk, c’è un’opportunità per lasciare la città e fornire aiuti umanitari – Sergei Gaidai.

▪️L’Ucraina ha perso circa il 50% del suo equipaggiamento a causa di uno scontro armato attivo: circa 1.300 veicoli da combattimento di fanteria, 400 carri armati, 700 sistemi di artiglieria, – Comandante del Comandante della Logistica delle Forze Terrestri Karpenko. Allo stesso tempo, i razzisti, secondo lo Stato Maggiore, hanno perso più di 3,5 mila BBM, quasi un migliaio e mezzo di carri armati e quasi mille diversi sistemi di artiglieria.

UKRAINE NEWS 24/7 ▪️Il capo del consiglio regionale di Kherson Oleksandr Samoylenko ha esortato i residenti locali a lasciare la regione. Ciò è necessario per rendere più facile per le forze armate ucraine lavorare e liberare la regione di Kherson dagli invasori.

TELEGRAM UNIAN – Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha chiesto colloqui diretti con il presidente russo Vladimir Putin. “È assolutamente necessario parlare con Putin”, ha detto il cancelliere al dpa. Secondo lui, questi negoziati dovrebbero essere “intelligibili”, ha osservato Scholz. È necessario che alcuni paesi e alcuni leader parlino con il presidente russo, e questi negoziati dovrebbero essere “chiari”, ha detto Scholz, senza spiegare di quali paesi stava parlando.

Boris Johnson a sorpresa visita Kiev: “La mia visita oggi, nel mezzo di questa guerra, è per mandare un messaggio chiaro e semplice al popolo ucraino: il Regno Unito è con voi e sarà con voi fino a quando non vincerete” ha detto. “”Con le nostre armi difendete le stesse libertà che noi diamo per scontate”.

TELEGRAM – Il triste cavallo di Putin, Lavrov, ha rilasciato un’intervista alla BBC

▪”Non abbiamo invaso l’Ucraina”. Lavrov afferma che si tratta di una dichiarata “operazione speciale”. Dice che “non hanno più modo di spiegare all’Occidente che sono coinvolti in attività criminali, trascinando l’Ucraina nella NATO”.

Il dittatore bielorusso e grande portatore di carte part-time Alexander Lukashenko ha definito la guerra in Ucraina “un elemento della grande divisione del mondo” “Nessuno sa come andrà a finire lì [in Ucraina]. Nessuno sa come si svilupperà la situazione. Quello che sta succedendo in Ucraina è l’inizio. Questo è uno degli elementi della grande ridivisione del mondo. Si spezzeranno, crolleranno I piccoli stati soffriranno”, ha detto Lukashenka.

Condividi
il vlog del cilento
error: cilentano.it