GIMBE: negli ultimi 7 giorni rallenta la discesa dei contagi (-14,8)

Coronavirus: negli ultimi 7 giorni rallenta la discesa dei contagi (-14,8). Giù terapie intensive (-5,9%), ricoveri ordinari (-13%) e decessi (-9,4%). Calo efficacia terza dose: aumentano i decessi negli anziani. Flop quarta dose: protetta solo 1 persona immunocompromessa su 4, copertura all’11,5% per gli altri fragili. Indispensabili accelerare somministrazioni in tutte le persone vulnerabili

IL MONITORAGGIO DELLA FONDAZIONE GIMBE RILEVA, NELLA SETTIMANA 11-17 MAGGIO, UNA DIMINUZIONE DEI NUOVI CASI (243.932) IN QUASI TUTTE LE PROVINCE. SOLO 17 REGISTRANO INCIDENZA SUPERIORE A 500 CASI PER 100.000 ABITANTI. IN DISCESA GLI INDICATORI OSPEDALIERI E I DECESSI (763). FERME LE PERCENTUALI DI CHI HA RICEVUTO ALMENO UNA DOSE DI VACCINO (88,1% DELLA PLATEA) E DI CHI HA COMPLETATO IL CICLO VACCINALE (86,5% DELLA PLATEA). 6,87 MILIONI I NON VACCINATI, DI CUI 2,85 MILIONI DI GUARITI PROTETTI SOLO TEMPORANEAMENTE. 8,22 MILIONI DI PERSONE NON HANNO ANCORA RICEVUTO LA TERZA DOSE, DI CUI 4,81 MILIONI DI GUARITI CHE NON POSSONO RICEVERLA NELL’IMMEDIATO. NETTE DIFFERENZE REGIONALI PER LA COPERTURA CON QUARTE DOSI DEGLI IMMUNOCOMPROMESSI (DAL 4,5% DEL MOLISE AL 94,3% DEL PIEMONTE) E DEGLI ALTRI FRAGILI (DAL 3,2% DELLA CALABRIA AL 24,7% DEL PIEMONTE). DA METÀ FEBBRAIO PROGRESSIVO AUMENTO DEL TASSO DI MORTALITÀ NEGLI OVER 80 E NELLA FASCIA 60-79 ANNI: L’INSUFFICIENTE COPERTURA CON LA QUARTA DOSE IN DIVERSE REGIONI IMPONE DI PASSARE ALLA CHIAMATA ATTIVA SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE, COINVOLGENDO I MEDICI DI FAMIGLIA.

19 maggio 2022 – Fondazione GIMBE, Bologna

Condividi
CILENTANO.IT

GIMBE: negli ultimi 7 giorni rallenta la discesa dei contagi (-14,8)

error: cilentano.it