2 1024x512 - Gimbe: aumentano i ricoveri ed i casi nelle terapie intensive

Coronavirus virus outbreak and coronaviruses influenza background as dangerous flu strain cases as a pandemic medical health risk concept with disease cells as a 3D render

Gimbe: aumentano i ricoveri ed i casi nelle terapie intensive

Coronavirus: in una settimana +4.155 ricoveri (+31,2%), +285 terapie intensive (+20,5%), 1.514 decessi, (+37,4%). I nuovi casi superano 1,2 milioni (+49%). Vaccini: in 7 giorni oltre 4 milioni di somministrazioni, ma solo 73.690 prime dosi over 50. Le misure sono insufficienti per frenare la salita dei contagi e il sovraccarico degli ospedali rinvia la cura di altre malattie
IL MONITORAGGIO DELLA FONDAZIONE GIMBE RILEVA, NELLA SETTIMANA 5-11 GENNAIO, UN AUMENTO DEL 49% DEI NUOVI CASI CON INCIDENZA CHE IN 56 PROVINCE SUPERA I 2.000 PER 100.000 ABITANTI. CONTINUA A CRESCERE LA PRESSIONE SUGLI OSPEDALI, SIA IN AREA MEDICA (+32,2%) CHE IN TERAPIA INTENSIVA (+20,5%). OLTRE 8,6 MILIONI DI PERSONE SENZA NEMMENO UNA DOSE DI VACCINO, DI CUI QUASI 3 MILIONI NELLA FASCIA 5-11 ANNI. TERZE DOSI: TASSO DI COPERTURA AL 61,5% CON RILEVANTI DIFFERENZE REGIONALI. L’ENORME QUANTITÀ DI NUOVI CASI, “INCONTRANDO” UNA POPOLAZIONE SUSCETTIBILE TROPPO NUMEROSA, STA PROGRESSIVAMENTE SATURANDO GLI OSPEDALI. DI CONSEGUENZA, MOLTE REGIONI SI AVVIANO VERSO LA ZONA ARANCIONE ENTRO FINE MESE, MA SOPRATTUTTO SI RIDUCONO LE POSSIBILITÀ DI CURA PER I MALATI NON COVID.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: cilentano.it