SCPC0263754 pr 619x368 1 - Gaeta, Neanderthal subacquei: le prove

Gaeta, Neanderthal subacquei: le prove

Una passeggiata sulla spiaggia per raccogliere pietra pomice e poi via, un bel tuffo in mare in cerca di conchiglie da modellare come utensili: ecco la sorprendente vita ‘balneare’ dei Neanderthal che circa 90.000 anni fa si trovavano lungo il litorale laziale, nella Grotta dei Moscerini vicino Gaeta. Solitamente descritti come rudi uomini delle caverne abituati solo a cacciare mammut, i Neanderthal in realtà se la cavavano egregiamente anche come subacquei, ed erano capaci di immergersi in apnea fino a 2-4 metri. A indicarlo sono proprio i reperti trovati nel sito archeologico laziale, al centro di uno studio pubblicato su Plos One.
A condurlo è stato un gruppo di ricerca internazionale guidato da Paola Villa, archeologa dell’Università del Colorado, con la partecipazione dell’Università di Pisa, la Sapienza e l’Università Roma Tre, a riferirlo ANSA (leggi tutto)

Condividi