fanpage - Fanpage: inchiesta lampo su ospedali covid in Campania

Fanpage: inchiesta lampo su ospedali covid in Campania

L’indagine della Procura di Napoli sugli appalti per gli ospedali Covid fa tremare la Regione di Vincenzo De Luca. Ci sono 4 indagati: il consigliere regionale Luca Cascone, il direttore generale dell’Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva e il presidente di SoReSa Corrado Cuccurullo. Indagata anche Roberta Santaniello, membro della direzione nazionale del Pd e super-dirigente dell’ufficio di gabinetto del politico salernitano. Le ipotesi di reato sono turbativa d’asta e frode in pubbliche forniture. L’operazione dei carabinieri è durata oltre 48 ore.
Un’operazione in grande stile, rapida nelle modalità di esecuzione ma durata oltre 48 ore: è il blitz del Ros dei Carabinieri di Napoli che su ordine della Procura di Napoli nelle indagini coordinate dal pm Mariella Di Mauro e dal procuratore aggiunta Giuseppe Lucantonio, dalla serata di venerdì 1 agosto fino a domenica 3 agosto ha scosso la sanità e la politica campana che vive già le fibrillazioni politiche connesse alle imminenti Elezioni Regionali di settembre. I reati su cui lavora la procura sono sono turbativa d’asta e frode in pubbliche forniture; al centro dell’attenzione della magistratura, per ora, la realizzazione dei 3 ospedali prefabbricati per l’emergenza Coronavirus voluti da Vincenzo De Luca.

Tutta questa bufera giudiziaria arriva dopo le rivelazioni contenute in un’altra inchiesta, di tipo giornalistico, condotta da Fanpage.it sulla gestione dell’emergenza Covid in Campania.
Covid Center, chi sono gli indagati

I primi indagati sono due fedelissimi del governatore della Regione Campania, il consigliere regionale Luca Cascone e il direttore generale dell’Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva, insieme a loro il presidente di SoReSa, la società pubblica della Regione Campania che si occupa di appalti, Corrado Cuccurullo e la dirigente dell’ufficio di gabinetto di De Luca, Roberta Santaniello che è anche componente della direzione nazionale del Partito Democratico. (continua su Fanpage)

Condividi
error: cilentano.it