mosaici 1024x512 - Cilento, nastro di partenza per il Festival Multidisciplinare MOSAICI

Cilento, nastro di partenza per il Festival Multidisciplinare MOSAICI

Tutto pronto per la prima edizione del Festival Multidisciplinare MOSAICI. Un progetto in cui le diverse forme d’arte: musica, teatro e danza si uniscono, mescolandosi tra loro per dar vita a dei veri e propri “mosaici” di cultura e di bellezza. La kermesse è stata presentata questa mattina presso la Sala Bottiglieri della Provincia di Salerno alla presenza del vice presidente della Provincia Carmelo Stanziola, dell’assessore comunale allo Spettacolo di Camerota Manfredo D’Alessandro e del maestro Mauro Navarra, direttore artistico del Festival. All’idea progettuale, promossa e coordinata dall’associazione culturale musicale Artisti Cilentani Associati, hanno aderito 7 Comuni del basso Cilento: Ascea, Camerota, Centola, Cuccaro Vetere, Pisciotta, Roccagloriosa e San Mauro la Bruca. Il festival prenderà il via il 2 luglio e si protrarrà fino al 24 settembre, per un totale di 22 spettacoli. Ricco il cartellone degli eventi.

“La programmazione del Festival – spiega il maestro Mauro Navarra – è stata possibile grazie al sostegno dei Comuni, delle Proloco e dei Licei Musicali del territorio che hanno aderito a un protocollo di intesa che ha permesso di programmare, per tre anni, una serie di iniziative atte a valorizzare la formazione artistica di tanti giovani talenti locali, anche ai fini di un ritorno occupazionale e un rilancio del settore artistico. Un importante sostegno – continua Navarra – è garantito dagli operatori turistici che hanno deciso di sostenere l’idea contribuendo alla diffusione dell’iniziativa”.

Navarra ha puntato fortemente alla valorizzazione di giovani artisti del territorio che metteranno in scena produzioni originali ed esclusive. Dallo spettacolo “Le Donne di Dante” all’ “Omaggio a Morricone” per il primo anniversario della scomparsa; dallo spettacolo teatralemusicale “L’Italia di Astor” per i 100 anni di Astor Piazzolla, agli spettacoli di danza degli StarWind Quintet provenienti dai Licei Musicali del territorio cilentano. E poi artisti di fama nazionale ed internazionali come Susan Kempster, la “Nuova Orchestra Scarlatti Young”, l’orchestra da “Camera del Kazakhistan”, Maria Letizia Gorga, Sebastiano Somma, Ulderico Pesce e Pierluigi Iorio. E non mancheranno nomi importanti della musica italiana come Stefano di Battista, Nicky Nicolai, I Neri per Caso e Marina Bruno. Il Festival si concluderà il 24 settembre presso il Teatro Antiquarium di Palinuro con la partecipazione di Peppe Servillo e i Solis Quartet.

“Una bella iniziativa che, come in un vero mosaico, mette insieme arte e cultura, territori ed istituzioni locali. Un festival itinerante – ha dichiarato il vice presidente della Provincia Carmelo Stanziola – che dà il via alla ripartenza culturale con eventi e personalità di altissimo livello. Una rassegna ricca e variegata che collega con il filo rosso della bellezza, della musica, del teatro e delle emozioni ben sette comuni della parte sud della Provincia. Una bella occasione per lavorare in sinergia, per promuovere il territorio e per sostenere, in maniera concreta, tantissimi artisti, già fortemente penalizzati dall’emergenza covid”.

Condividi
error: cilentano.it