parkway alento - CILENTO, ARRIVA IL PROGETTO "Parkway Alento"

CILENTO, ARRIVA IL PROGETTO “Parkway Alento”

Lunedì 16 dicembre un appuntamento importante per tutto il territorio.
In occasione della presentazione libro “Oltre l’Alento” ci sarà la possibilità di conoscere meglio Parkway Alento, l’innovativo progetto di sviluppo territoriale integrato proposto dal Consorzio di Bonifica Velia, condiviso dal Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, dai Presidenti delle Comunità Montane Gelbison-Cervati e Alento-Montestella e dai sindaci di ben 23 Comuni.
Il progetto di una “Strada Verde” (Parkway) mira ad organizzare e collegare fra loro tutte le risorse naturali, paesaggistiche, etnografiche e culturali dell’area vasta comprendente l’alta e la bassa valle dell’Alento, di alto pregio ambientale e naturalistico. Ciò nella consapevolezza che per disaccoppiare la crescita economica dal consumo di risorse naturali occorre perseguire uno sviluppo sostenibile, ricercare un miglioramento della qualità della vita nel rispetto dei limiti della compatibilità ambientale, sollecitare la nascita di attività produttive compatibili con gli usi futuri, promuovere la conservazione attiva delle risorse che il territorio può offrire
Parkway Alento è un vero e proprio “progetto di sistema”, finalizzato a:
• “mettere a rete” le molteplici risorse di cui il territorio dispone, promuovendone la corretta fruibilità nel rispetto del paesaggio naturale ed antropico e alle sue molteplici bellezze;
• garantire, quando necessario, spostamenti agevoli tra l’interno del Cilento e le maggiori infrastrutture di collegamento;
• promuovere il territorio quale motore e catalizzatore di sviluppo endogeno;
• conservare e tutelare in maniera compatibile il paesaggio e gli habitat.
L’obiettivo della Parkway Alento è quindi quello di mettere in relazione molteplici interessi e peculiarità del territorio in un collegamento di intense attività culturali legate alla storia, alla cultura delle popolazioni autoctone ed a ulteriori proposte di interesse regionale, nazionale e internazionale. E ancora, rilancio e sostegno della caratteristica e diffusa ospitalità cilentana, offerta enogastronomica dei prodotti autoctoni di eccellenza, convergenza di tradizione culinaria, folklore, musica, artigianato, osservazione dell’ambiente, tutti temi centrali per godere della naturalità e degli splendidi paesaggi che il territorio sa offrire.
Il fine ultimo del progetto è dunque la creazione di un luogo in cui conservazione, sviluppo, ricerca e valorizzazione del territorio si fondano per consegnare crescita, speranza e futuro alle popolazioni del Cilento.

Condividi