denavazio - Caselle in Pittari, celebrazioni del centenario della morte del Pittore Italo-Argentino Walter de Navazio - 23/5/21

Caselle in Pittari, celebrazioni del centenario della morte del Pittore Italo-Argentino Walter de Navazio – 23/5/21

Grazie all’opera del Prof. Andrea Mancini e del Maestro Giulio Greco alcun mesi fa è nato un Comitato per le celebrazioni del centenario della morte del Pittore Italo-Argentino Walter de Navazio.

Il Comitato, con adesioni dall’Argentina, dalla Svezia e naturalmente dall’Italia, ha avviato una serie di iniziative che vedranno il loro culmine domenica 23 maggio con una giornata tutta dedicata alla memoria dell’Artista. Walter de Navazio aveva origini italo-svizzere. Il padre Raffaele, di Caselle in Pittari, partito per l’Argentina aveva fatto ritorno in Italia alla metà di gennaio del 1920, insieme alla moglie Matilde Gut e al figlio Walter. Raffaele Navazio si sentiva un po’ come Cornelia, la madre dei Gracchi, non aveva accumulato ricchezze in Argentina, ma aveva portato indietro un gioiello. Walter De Navazio, infatti, è uno dei più intensi pittori argentini, un grande “artista del paesaggio”.

Tra le sue opere, ci sono visioni della pampa, ma anche alcuni paesaggi italiani e del piccolo Centro Cilentano. Restò a Caselle per più di un anno e, in quel periodo, suo padre accettò una candidatura a sindaco e fu anche eletto. Dopo questi mesi, assai felici, Walter si imbarcò per un viaggio di ritorno verso l’Argentina dove non sarebbe mai arrivato, lasciando intorno alla sua morte un alone di mistero.

Condividi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: cilentano.it