Sede MVF 2016 2 - Ascea, Mediterraneo Video Festival - dal  13 al 15 settembre 2019

Ascea, Mediterraneo Video Festival – dal 13 al 15 settembre 2019

Anche quest’anno torna il Mediterraneo Video Festival, concorso internazionale del cinema documentario del Mediterraneo. Appuntamento il 13, 14 e 15 settembre nella splendida e ormai familiare location di Palazzo Dominicis-Ricci ad Ascea.

Invece mercoledì 11 settembre 2019, presso l’Osservatorio del Paesaggio Torre Laura di Paestum, si terrà la presentazione della 22a edizione, in collaborazione con Legambiente Paestum e Osservatorio del Paesaggio. Nella splendida cornice degli scavi archeologici verranno comunicati ufficialmente il programma di quest’anno e i nomi dei film e dei registi che, selezionati fra i tantissimi partecipanti, si contenderanno il premio come miglior lungometraggio e miglior cortometraggio.

Nella sezione Lungometraggi / Feature Film Competition i film in concorso saranno: One Girl di Rosa Russo, Regno Unito -Italia, 2018, 64’; The way back di Dimitri Petrovic and Maxime Jennes, Belgio,67’; Biserta. Storia a spirale di Michele Coppari, Francesca Zannoni, Italia, 2018,57’; Footballization di Francesco Agostini e Francesco Furiassi, Italia ,2019, 76′; La Tela di Salvatore Garau, Italia 2017, 56’:18’’; So Sempe Chill di Romano Montesarchio, Italia, 2017, 79’: 50’’.

I titoli in gara per la sezione Cortometraggi / Short Film Competition saranno invece: Abbassa l’italia di Giuseppe Cacace, Alfredo Fiorillo Italia, 2019,15’; Chiudi gli occhi e vola di Julia Pietrangeli; El loco del desierto di Julieta Cherep, Spagna, 2018, 31’17’’; Storia di Vasilka di Giovanni Princigalli, Macedonia – Canada, 2018,35’; Salviamo la faccia di Giulia Merenda, Italia, 2018,12’; Briganti di Fabrizio e Bruno Urso, Italia 2018, 14’46’’; Bienvenus di Ana Puentes Margarito, Spagna, 2018, 17’; Hora . Una storia arbëreshë di Maria Alba e Graziana Saccente, Italia 2018, 26’: 36’’; Io sono qui di Gabriele Gravagna, Italia 2018, 32’; Mon amour mon ami di Adriano Valerio, Italia , 2017, 15’.

Infine, a contendersi il premio “Scuole di cinema”, concorso internazionale riservato ai documentari più rappresentativi nelle forme espressive e nei linguaggi provenienti delle scuole di cinema del Mediterraneo, saranno tre titoli: Abuelo fuego di Alfonso Gonzales de Catejon, Spagna, 2019, 20’; Sagol di Azucena Garanto Satué, Spagna 2018, 29’; Los hijos de Errol Flynn di Juan Vicente, Spagna 2019, 21’.

Annunci
Condividi
error: cilentano.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: