Approvato all’unanimità il decreto aiuti: le principali misure per i cittadini – video

Il Consiglio dei Ministri ha approvato all’unanimità il decreto aiuti ter per migliorare le condizioni economiche delle imprese e delle famiglie a causa dell’aumento dei costi dell’energia.

150 euro a lavoratori e pensionati con reddito complessivo non superiore a 20000 euro

”Ai lavoratori dipendenti, con esclusione di quelli con rapporto di lavoro domestico, aventi una retribuzione imponibile nella competenza del mese di novembre 2022 non eccedente l’importo di 1.538 euro, è riconosciuta, per il tramite dei datori di lavoro, nella retribuzione erogata nella competenza del mese di novembre 2022, una somma a titolo di indennità una tantum di importo pari a 150 euro”

Tale cifra sarà corrisposta anche ai lavoratori autonomi che, nel 2021, abbiano percepito un reddito complessivo non superiore a 20.000 euro, ed a tutti i soggetti residenti in Italia, titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione.

Bonus Mobilità

Saranno 190 milioni di euro (in totale) i fondi stanziati per il 2022. La misura ha come obiettivo quello di ridurre i costi di trasporto per studenti e lavoratori, attraverso un buono da utilizzare per l’acquisto di abbonamenti per i servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale ovvero per i servizi di trasporto ferroviario nazionale. Il bonus viene devoluto a favore delle persone fisiche che, nell’anno 2021, hanno conseguito un reddito complessivo non superiore a 35.000 euro. Nella bozza del decreto si legge anche che 100 milioni di euro saranno destinati al trasporto pubblico locale e regionale, per consentire ai mezzi di circolare regolarmente.

50 Milioni di euro per Associazioni sportive

”Con decreto dell’Autorità politica delegata in materia di sport, da adottarsi entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, sono individuati le modalità e i termini di presentazione delle richieste di erogazione dei contributi, i criteri di ammissione, le modalità di erogazione, nonché le procedure di controllo, da effettuarsi anche a campione”. La misura e’ devoluta ad associazioni e società sportive dilettantistiche, nonché per le federazioni sportive nazionali, che gestiscono impianti sportivi e piscine.

CONFERENZA STAMPA

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CILENTANO.IT

Approvato all’unanimità il decreto aiuti: le principali misure per i cittadini – video

error: cilentano.it