Lon. Anna Bilotti 840x480 1 - Anna Bilotti (M5S): interrogazione su taglio selvaggio delle guardie mediche nei piccoli comuni del salernitano

Anna Bilotti (M5S): interrogazione su taglio selvaggio delle guardie mediche nei piccoli comuni del salernitano

Il Governo intervenga subito per mettere fine al taglio selvaggio delle guardie mediche e per assicurare i livelli minimi di assistenza sanitaria ai cittadini della provincia di Salerno, in particolare ai residenti nei comuni delle aree interne». È quanto chiede Anna Bilotti, deputata del Movimento 5 Stelle, in un’interrogazione presentata al ministro della Salute, Roberto Speranza, dopo le denunce e gli appelli lanciati da cittadini e sindaci di numerosi comuni del Salernitano, dall’area dei Picentini al Golfo di Policastro, in seguito all’improvvisa sospensione dei presidi di Comunità assistenziale.

«Da fonti di stampa, si apprende che l’Azienda sanitaria locale salernitana giustifica la scelta con “la gravissima carenza di medici che rende impossibile il regolare svolgimento del servizio e quindi inevitabile una temporanea riorganizzazione” – scrive Bilotti nell’interrogazione –. Considerato che in Italia l’attività di servizio sanitario nelle ore notturne viene svolta mediante il servizio di continuità assistenziale di guardia medica, che interviene nella fascia oraria in cui gli studi dei medici di medicina generale sono chiusi e non risultano disponibili i medici di famiglia e che lo stesso Ministero della Salute, nel documento di adesione alla Strategia nazionale aree interne (Snai), tramite precise linee guida, abbia confermato la criticità dell’assistenza nelle aree interne», la parlamentare M5S chiede di sapere «se il Governo sia a conoscenza dei fatti esposti e, considerata la gravità degli stessi, quali urgenti iniziative di competenza intenda adottare per ripristinare i minimi livelli di assistenza sanitaria ai cittadini della provincia di Salerno, quale diritto costituzionalmente garantito».

Condividi
error: cilentano.it