salaconsilina e1428091339215 - A Sala Consilina la settimana per il benessere

A Sala Consilina la settimana per il benessere

Ritorna la Settimana per il benessere psicologico, l’iniziativa organizzata dall’Ordine degli Psicologi della Campania per avvicinare i cittadini al mondo della psicologia e promuovere un confronto, con cittadini e istituzioni, sulle esigenze di ogni singolo territorio. Il calendario fitto di eventi – 230 gli eventi, tra dibattiti, conferenze, seminari, workshop e focus group, in programma dal 14 al 19 ottobre nei 180 Comuni e nei 206 istituti scolastici campani che hanno scelto di diventare Città e Scuole amiche del benessere psicologico – affronterà il tema dell’inclusione sociale e del benessere psicologico percepito. Motivare le persone a tirar fuori le proprie capacità e ascoltare chi ha domande da porsi sono alcuni dei compiti dello psicologo.

Torna pure l’appuntamento con Studi aperti: dal 14 al 19 ottobre i 370 professionisti che hanno aderito all’iniziativa offriranno una prima consulenza gratuita e potranno organizzare all’interno degli studi iniziative ed eventi rivolti ai cittadini. Domenica 20 Ottobre 2019 presso il Polo Culturale Cappuccini a Sala Consilina la conferenza su: “Il Lascito Positivo del Trauma. La Crescita Post- Traumatica. Cambiare in meglio affrontando le conseguenze del trauma”. Previsti i Saluti di Francesco Cavallone, Sindaco di Sala Consilina ed Antonella Bozzaotra Presidente Ordine Psicologi della Campania. La relazione della dottoressa Teresa Menafra, Psicologa Psicoterapeuta. Poi le Testimonianze di crescita post traumatica.

Nella Conferenza del 20 Ottobre l’inclusione ed il benessere psicologico saranno declinati secondo la prospettiva della crescita post-traumatica considerando come l’inclusione/accoglienza nella propria vita delle conseguenze del trauma possa condurre a risultati positivi in termini di rapporti con se stessi, gli altri, il mondo sfociando, col tempo, in un maggiore benessere psicologico rispetto alla vita pre-trauma. Dopo il saluto da parte delle autorità e l’apertura, ci sarà una relazione della dott.ssa Menafra Teresa (Psicologa della salute) su trauma e crescita post-traumatica. Seguirà uno spazio dedicato a dei testimonial speciali. Queste persone hanno voluto restituire, attraverso la loro testimonianza, la loro esperienza di crescita positiva affrontando, tra l’altro, le conseguenze di lutto e malattie minacciose per la vita. A moderare la serata il giornalista Lorenzo Peluso.

Da sottolineare la testimonianza su Carlotta Nobile, violinista nota a livello nazionale, direttrice artistica dell’Orchestra da camera della sua città (Benevento), storica dell’arte, scrittrice e blogger. Tutto questo in soli 24 anni: l’età in cui il cancro scoperto venti mesi prima se l’è portata via. La lotta di Carlotta contro il cancro la porta non solo a un cambiamento nelle priorità ma pure alla scoperta della forza e delle risorse presenti dentro di sé e, seppure non praticante, la conduce a un’adesione piena e radicale alla fede cristiana. Le sue parole negli scritti che ci ha lasciato «Non voglio che il cancro mi fermi. Voglio che mi formi» e la sua vita testimoniano un’eccezionale crescita Le sue parole negli scritti che ci ha lasciato «Non voglio che il cancro mi fermi. Voglio che mi formi» e la sua vita testimoniano un’eccezionale crescita e come un’esperienza dolorosa possa essere vissuta anche come occasione di rinascita.

Condividi
error: cilentano.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: